Solbiate Olona

Piscina, il Comune cerca il nuovo gestore

E’ stato pubblicato l’avviso finalizzato a raccogliere manifestazioni d’interesse per procedere all’affidamento in concessione.

Piscina, il Comune cerca il nuovo gestore
Cronaca Valle Olona, 05 Settembre 2021 ore 16:30

Il Comune cerca il nuovo gestore della piscina.

Piscina, si cerca un nuovo gestore

E’ stato pubblicato l’avviso finalizzato a raccogliere manifestazioni d’interesse per procedere all’affidamento in concessione della gestione del Centro sportivo natatorio comunale di piazzale dello sport per il periodo 2022-2031. Nel documento – non vincolante – l’amministrazione esplicita tutti i punti fermi economici della futura gestione, allo scopo di «favorire la partecipazione e la consultazione del maggior numero di operatori». Il passaggio successivo – al termine della raccolta di soggetti interessati, fissata per l’11 ottobre – sarà l’avvio della procedura negoziata con coloro che avranno dimostrato di avere i requisiti, che saranno invitati a presentare offerte. L’avviso pubblico non apre dunque alcuna gara né costituisce una proposta contrattuale. Queste le condizioni economiche poste dall’ente: durata minima della concessione 10 anni, con canone annuo pari a 10mila euro; manutenzione ordinaria a carico del concessionario, mentre quella straordinaria sarà da concordare (e dividere) tra le parti.

Ecco cosa si chiedere

Al futuro nuovo gestore si richiedono soprattutto investimenti per migliorare e ammodernare l’impianto e la sua offerta, in particolare attraverso la realizzazione di vasche esterne sfruttando gli spazi dell’area adiacente la piscina e un programma di efficientamento energetico. Rimarcata anche la finalità sociale dell’attività: accanto al potenziamento della proposta sportiva il Comune chiede infatti l’organizzazione di centri estivi, la collaborazione con le scuole e con le associazioni del territorio. Altro punto fermo l’esclusione dell’obbligo per il Comune di ripianare eventuali perdite, come pure gli eventuali costi di gestione e ammortamento derivanti dalla chiusura del contratto con l’attuale gestore, vengono portati a carico del futuro concessionario.

 

Torna alla homepage