Menu
Cerca
Giornata Mondiale

Pirellone viola per la Giornata della Fibromialgia

La sede del Consiglio Regionale s'illuminerà stasera alle 18. Monti: "Come Regione abbiamo chiesto al Governo il riconoscimento della fibromialgia nei Livelli Essenziali di Assistenza"

Pirellone viola per la Giornata della Fibromialgia
Cronaca Saronno, 12 Maggio 2021 ore 13:38

Oggi, 132 maggio, è la Giornata Mondiale della Fibromialgia. Per l'occasione questa sera il Pirellone sarà illuminato di viola.

Pirellone viola per la Giornata della Fibromialgia

 “Nella giornata mondiale della Fibromialgia è importante tenere alta l’attenzione su questa patologia fortemente invalidante e che colpisce 4 milioni di cittadini italiani, prevalentemente nella fascia d’età 45-64. Per questo motivo, Palazzo Lombardia e il Grattacielo Pirelli si illumineranno simbolicamente di viola a partire dalle ore 18.00 di oggi. Un gesto simbolico ma molto importante, frutto del percorso di ascolto avviato in Commissione Sanità e su cui mi sono impegnato fin dall’inizio della legislatura.

Così Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali al Pirellone, in merito alla giornata mondiale della Fibromialgia.

"Fibromialgia ai primi posti dell'agenda politica regionale"

“L’attenzione nei confronti della patologia fibromialgica – aggiunge Emanuele Monti – è nei primi posti dell’agenda politica di Regione Lombardia. Dopo aver avviato un percorso di ascolto delle associazioni dei pazienti e degli addetti ai lavori, lo scorso ottobre il Consiglio regionale ha approvato una mozione, di cui ero primo firmatario, con cui abbiamo chiesto al Governo il riconoscimento della Fibromialgia nei Livelli Essenziali d’Assistenza.

Conseguentemente la Giunta regionale ha approvato una delibera che, oltre a recepire le sollecitazioni della mozione da me proposta, promuove percorsi formativi rivolti ai medici di famiglia per migliorare la competenza in ambito di diagnosi precoce e la relativa impostazione dei percorsi di cura. Inoltre, promuove campagne di sensibilizzazione ed informazione alla popolazione e istituisce una commissione tecnica ad hoc che aggiornerà costantemente le linee guida sulla Fibromialgia in Lombardia.

Mi auguro – conclude - che quanto fatto dalla Lombardia possa essere uno spunto per tutte le altre regioni italiane. È doveroso che vi sia un impegno a livello nazionale”.