Interventi

Pianbosco, Tradate e Venegono insieme per una soluzione

Da anni i residenti dei quartieri immersi nel Parco Pineta lamentano disagi, isolamento e problemi di sicurezza. Tradate e Venegono promettono nuovi interventi

Pianbosco, Tradate e Venegono insieme per una soluzione
Tradate, 02 Novembre 2020 ore 18:29

Spaccio e disagi al Pianbosco: Venegono e Tradate puntano a far squadra sperando di riuscire, una volta per tutte, a risolvere i problemi che attanagliano chi vive in quello che dovrebbe essere un angolo di paradiso  ma si rivela spesso più una croce tra problemi causati dal maltempo, assenza di segnale telefonico e internet e l’ormai perenne presenza di spacciatori e clienti.

Pianbosco: progetto Tradate-Venegono

A guidare il progetto, il vicesindaco di Venegono Superiore Ciro Di Costanzo e il consigliere tradatese e presidente della Commissione Sicurezza Salvatore Puleo.

“Riteniamo importante rimuovere prontamente tronchi e rami caduti, per permettere al sottobosco di rigenerarsi e favorire la ricrescita delle piante ad alto fusto – spiega il tradatese – Un altro intervento che bisogna fare è installare un’antenna per il posizionamento di ripetitori per la copertura che al momento è inesistente in gran parte del territorio del Parco Pineta. Abbiamo pensato di proporre non un semplice traliccio che andrebbe a deturpare il nostro Parco, bensì una vera è propria struttura figurativa che prende spunto dalle forme presenti in natura”.

Venegono respinge le critiche

L’intenzione, che sarà dettagliata in una commissione ad hoc a Tradate cui saranno invitati i delegati del territorio, è anche di chiedere nuovi massicci interventi contro lo spaccio, di concerto con le forze dell’ordine e degli altri Comuni. E su questo, dal Comune di Venegono ancora una volta arriva una replica sulle accuse di non star facendo nulla per la sicurezza del quartiere:

“Da sempre premiamo su Questura e Prefettura per azioni incisive e controlli coordinati, che vengono svolti e ci vedono sempre partecipi con la nostra Polizia locale – dichiara il sindaco Ambrogio Crespi – Purtroppo non vediamo lo stesso da altre Amministrazioni e comandi, che invece se ne prendono i meriti”.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia