Venegono Superiore

Persa a Pianbosco a Venegono, trovata e salvata nella notte

Aveva perso l'orientamento e non riusciva più a ritrovare la strada verso l'uscita dai boschi: individuata grazie al Dedalo e messa in salvo

Persa a Pianbosco a Venegono, trovata e salvata nella notte
Cronaca Tradate, 02 Settembre 2021 ore 11:27

Intervento dei Vigili del Fuoco ieri notte, mercoledì 1 settembre, a Pianbosco a Venegono Superiore alla ricerca di una donna di 35 anni  che si era persa.

Persa a Pianbosco, salvata dai Vigili del Fuoco

Vigili del Fuoco e specialisti al lavoro ieri notte a Venegono Superiore dopo che alla centrale operativa è giunto l'allarme da una donna che aveva perso l'orientamento nell'area boschiva del Pianbosco. Intorno alle 22.30 nel quartiere venegonese sono arrivati una squadra di terra dei Vigili del Fuoco affiancati dagli specialisti del TAS (Topografia Applicata al Soccorso), del SAF (Speleo Alpino Fluviale) e del nucleo Dedalo (ricerca GSM).

Proprio l'uso del Dedalo, la strumentazione tecnologica in uso ormai da qualche anno al Comando di Varese ideale per la ricerca persone nelle zone con scarsa o nulla copertura telefonica, ha permesso di triangolare la posizione del telefono della donna e il suo recupero dagli specialisti del SAF. Riportata fuori dal bosco la donna è stata affidata al personale sanitario che l'ha trasportata in codice verde all'Ospedale di Circolo per accertamenti.

Il Dedalo, come funziona

Ma come funziona il Dedalo? L'idea, in sè, è semplice quanto geniale: si tratta di un'attrezzatura che crea un segnale GSM di soccorso e che registra la connessione dei telefoni nelle vicinanze, come una normale cella telefonica. Agganciata l'utenza della persona dispersa e riducendo progressivamente la potenza  del segnale GSM, il Dedalo permette di restringere sempre più il campo di ricerca e l'area dove inviare le squadre di ricerca fino all'individuazione del telefono, e quindi (si spera) del suo proprietario.