Menu
Cerca
Castiglione Olona

Parcheggio via IV Novembre, le rimostranze della minoranza

"Sono stati spesi 150mila euro per riqualificare un servizio che c’era già".

Parcheggio via IV Novembre, le rimostranze della minoranza
Cronaca Tradate, 18 Aprile 2021 ore 11:50

I lavori di riqualificazione del parcheggio tra via IV Novembre e via Boccaccio si sono da poco conclusi ma non convincono la capogruppo di Più Castiglione Francesca Porfiri.

Parcheggio via IV Novembre, le perplessità di Più Castiglione

Nel corso del question time dell’ultimo Consiglio comunale, la consigliera di minoranza ha infatti esposto le sue perplessità sull’intervento che nei mesi scorsi ha interessato l’area parcheggio, in particolare criticando la scelta del gruppo di maggioranza di investire una somma così cospicua nel riqualificare un’area che già era funzionale e veniva utilizzata dai cittadini come zona di sosta: «Abbiamo speso 150mila euro per riqualificare un servizio che c’era già. È una scelta quella di voler riqualificare ma non si può sostenere che questo intervento al parcheggio sia strategico per il territorio dato che già esisteva».

La capogruppo Porfiri

Porfiri ha infatti dimostrato in Consiglio comunale, che la documentazione risalente al 2010 relativa all’area in questione tra via IV Novembre e via Boccaccio, prevedeva già l’utilizzo dello spazio come parcheggio: «Nella scorsa seduta abbiamo contestato il fatto che non si trattava di un nuovo parcheggio bensì di una riqualificazione. Abbiamo recuperato i documenti, tra cui la delibera del 2010 mai revocata, che attesta la convenzione esistente tra l’amministrazione comunale e il privato per l’utilizzo dell’area come parcheggio pubblico». La stoccata di Porfiri va poi a ricordare che il vicesindaco Paolo Guerra in quegli anni sedeva tra i banchi dell’opposizione, mentre Frigeri e altri consiglieri dell’attuale Amministrazione facevano parte del gruppo di maggioranza e che dunque dovrebbero rammentare quanto deciso all’epoca: «La correttezza sta quindi nel dire che quel parcheggio c’era già. Questi documenti sono infatti la conferma che quella era un’area destinata a parcheggio pubblico. Alcuni di voi facevano parte di quella Amministrazione, bisogna avere un po’ di memoria storica e valutare quello che si dice». La capogruppo di minoranza ha voluto quindi ribadire come la cifra spesa sia stata esosa per la riqualificazione di un’area che già funzionava come parcheggio: «Sono stati spesi 150.000 euro per riqualificare un servizio già esistente e non per fare un parcheggio».