Menu
Cerca
I numeri

Oltre 3 milioni di dosi di vaccino somministrate in Lombardia, fascia 70-79 al 55%

Nell'ultima settimana sempre sopra le 50mila dosi al giorno, superate le 80mila. Il punto sulla campagna vaccinale

Oltre 3 milioni di dosi di vaccino somministrate in Lombardia, fascia 70-79 al 55%
Cronaca Varese, 28 Aprile 2021 ore 13:08

Le somministrazioni di vaccino in Lombardia superano quota 3 milioni. Intanto a mezzogiorno di oggi, mercoledì 28 aprile, aprono le prenotazioni per i fragili della fascia 55-59 anni.

Le somministrazioni di vaccino in Lombardia superano quota 3 milioni

“La Lombardia ha superato i 3 milioni di dosi di vaccini anti-Covid somministrate”. Lo fa sapere tramite una nota ufficiale il presidente della Regione, Attilio Fontana.

“In poco meno di due settimane – spiega Fontana – abbiamo dunque raggiunto un doppio ambizioso traguardo che conferma la grande validità del Piano studiato e messo a punto da Guido Bertolaso. Un piano che entro un paio di giorni ci farà superare la cifra record di 100.000 dosi effettuate in un giorno. Numeri che alcuni pensavano fossero irraggiungibili; invece il nostro sistema ha una capacità di fuoco che ci consentirà di fare ancora meglio se la struttura commissariale ci garantirà adeguate forniture”.

“Intanto però – prosegue Fontana – desidero ringraziare tutti coloro che hanno permesso alla Lombardia di raggiungere questo traguardo: personale sanitario e non, infermieri, protezione civile, esercito, volontari di tante associazioni diverse e i privati cittadini che hanno scelto di regalare un pò di tempo per contribuire a vincere questa battaglia. Non dimentico però neanche coloro che hanno messo a disposizioni fondi e strutture per allestire hub e centri vaccinali in tutta la Lombardia”.

Oggi al via le prenotazioni per una nuova fascia di popolazione

Intanto oggi a mezzogiorno nella nostra regione si aprono le prenotazioni per il vaccino anti covid per i soggetti fragili appartenenti alla fascia d’età 55-59 anni. Si tratta di cittadini affetti da patologie che possono aumentare il rischio di sviluppare forme severe di Covid19. QUI TUTTE LE INFORMAZIONI 

Il punto sulle somministrazioni

Da una settimana finalmente la macchina vaccinale lombarda ha iniziato a correre. A causa delle poche dosi disponibili siamo ancora lontani dalle 144mila dosi giornaliere che si sperava di poter raggiungere già la scorsa settimana, comunque dal 19 aprile non si è mai scesi sotto le 50mila somministrazioni/giorno, con punte superiori alle 80mila negli ultimi giorni.

Guardiamo i numeri nel dettaglio: al 27 aprile, la Lombardia conta 3.045.429 dosi somministrate (sempre il 27 aprile, +84.022) pari al 91,86% delle dosi disponibili cui dovrebbero aggiungersi in queste giorni le nuove di AstraZeneca che hanno permesso di riprenderne l’utilizzo.

Per produttore

  • Pfizer: 2.184.840 dosi consegnate, 2.121.010 somministrate (97%)
  • Moderna: 319.300 dosi consegnate, 216.419 dosi somministrate (68%, ultima fornitura ieri)
  • AstraZeneca: 780.500 dosi consegnate, 707.890 dosi somministrate (91%)
  • Johnson&Johnson: 30.550 dosi consegnate, 110 somministrate (0%)

Per fascia d’età

Qui la corsa dopo l’imposizione dell’ordine anagrafico da parte del generale Figliuolo è evidente nella fascia 70-79 anni, fino ad allora la meno vaccinata fra le più fragili. Sempre al 27 aprile:

  • 90+: 116.4902 prime dosi (90,9%), 89.145 seconde dosi (69,6%)
  • 80-89: 549.540 prime dosi (90,2%), 395.422 seconde dosi (64,9%)
  • 70-79: 552.142 prime dosi (55,4%), 38.195 seconde dosi (3,8%)
  • 60-69:273.889 prime dosi (23%), 64.942 seconde dosi (5,5%)
  • 50-59: 241.356 prime dosi (15,2%), 103.875 seconde dosi (6,5%)
  • 40-49: 190.852 prime dosi (12,4%), 75.927 seconde dosi (4,9%)
  • 30-39: 142.457 prime dosi (12,2%), 57.545 seconde dosi (4,9%)
  • 20-29: 103.068 prime dosi (10.5%), 45.733 seconde dosi (4,6%)
  • 16-19: 3.708 prime dosi (1%), 1.143 seconde dosi (0,3%)

QUI INVECE PUOI TROVARE IL DETTAGLIO SU TUTTI I COMUNI LOMBARDI