Menu
Cerca
Novità

Nuovo prevosto a Saronno: è don Claudio Galimberti

Ordinato prete nel 1976, attualmente è parroco e responsabile della comunità pastorale “Santa Croce” in Garbagnate Milanese.

Nuovo prevosto a Saronno: è don Claudio Galimberti
Cronaca Saronno, 30 Maggio 2021 ore 10:00

Nuovo prevosto a Saronno: il vicario episcopale, Monsignor Luca Raimondi, ha comunicato ufficialmente che l'Arcivescovo Mario Delpini ha incaricato don Claudio Galimberti come sostituto di don Armando Cattaneo.

Nuovo prevosto a Saronno: è don Claudio Galimberti

Il vicario episcopale Raimondi ha comunicato con una lettera la decisione dell'Arcivescovo Delpini, in merito alla sostituzione di don Armando Cattaneo, che a breve lascerà il ruolo di prevosto di Saronno.

Come già comunicato al Consiglio Pastorale della vostra comunità, lo scorso 17 maggio, il vostro parroco e responsabile della comunità pastorale, mons. Armando Cattaneo, dal 1 settembre lascerà la vostra comunità di Saronno e risiederà a Milano a disposizione del vicario della città per continuare ad offrire il proprio servizio ministeriale: un prete lascia un incarico ma non smette mai di essere prete a disposizione del popolo santo di Dio. Ringrazio don Armando per il suo servizio a Saronno e per la sua pronta obbedienza e disponibilità all’Arcivescovo.

Subito dopo è arrivata la comunicazione sul nuovo prevosto

Dal 1 settembre il nuovo prevosto e responsabile della comunità pastorale di Saronno sarà don Claudio Galimberti. Don Claudio è nato a Meda nel 1952 ed è stato ordinato prete nel 1976; attualmente è parroco e responsabile della comunità pastorale “Santa Croce” in Garbagnate Milanese. Carissimi fedeli queste notizie vanno accolte con spirito di fede e nella preghiera che deve sostenere sempre i nostri pastori; chi arriva come chi parte. Saprete ringraziare e salutare don Armando con il calore di cui siete capaci e con lo stesso entusiasmo sono certo che saprete accogliere don Claudio e camminare insieme per i prossimi anni. Ringraziamo il Signore che continua a sostenere il nostro cammino e invochiamo lo Spirito Santo, vero artefice della missione della Chiesa e della comunione tra noi. Vi raggiunga la benedizione dell’Arcivescovo e anche la mia.

TORNA ALLA HOME