Cronaca
Cassano

"Non sparare a salve, spara a salvini": la scritta sulla sede Lega di Cassano

l'Onorevole Cecchetti: "Da dicembre è la nostra quarta sezione in Lombardia attaccata da vandali ignoti"

"Non sparare a salve, spara a salvini": la scritta sulla sede Lega di Cassano
Cronaca Gallarate, 06 Marzo 2022 ore 08:49

Atto vandalico ieri, sabato 5 marzo, contro la sezione della Lega di Cassano Magnago: sulla saracinesca è comparsa la scritta "Non sparare a salve, spara a Salvini".

Scritte contro la sezione Lega di Cassano

Ancora un atto vandalico contro una un’altra sezione della Lega in Lombardia. L'ultima a Cassano Magnago, dove sono comparse anche quelle che, dal Carroccio, ritengono vere e proprie minacce di morte dirette al segretario Matteo Salvini. Una scritta con spray rosso, "Non sparare a salve, spara a Salvini". Una frase già comparsa in passato sui muri di diverse città e sezioni della Lega.

"Speriamo che queste minacce non vengano prese sotto gamba non solo dalle forze dell’ordine ma anche dalle altre forze politiche: lo ripeto, qualcuno invita a sparare a Matteo Salvini - condanna il vice capogruppo della Lega alla Camera e coordinatore della Lega Lombarda Fabrizio Cecchetti - Sono minacce gravi, gravissime. Solidarietà e vicinanza al nostro segretario e a tutti i militanti e sostenitori della sezione di Cassano Magnago. A proposito, da dicembre è la nostra quarta sezione in Lombardia dopo quelle di Como, Melegnano e Voghera ad essere attaccata da vandali ignoti. Le nostre sezioni sono da sempre un luogo di democrazia, aperte a tutti, ma ormai sono oggetto di violenza politica continua".

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter