Cronaca
Castellanza-Marnate

"Non sono uno spacciatore, ho appena sniffato": denunciato anche per guida sotto effetto di stupefacenti

Controlli nei boschi fra Castellanza e Marnate. Altre cinque persone sanzionate nel giro di poche ore per possesso di eroina, cocaina ed hashish

"Non sono uno spacciatore, ho appena sniffato": denunciato anche per guida sotto effetto di stupefacenti
Cronaca Valle Olona, 07 Ottobre 2021 ore 12:04

Fermato con 11 dosi di cocaina in tasca confezionate singolarmente, convinto di ricevere un trattamento più "favorevole" da consumatore che da pusher un 58enne fermato durante gli ultimi controlli della Polizia di Stato nelle zone boschive tra Castellanza e Marnate aveva dichiarato di aver appena sniffato cocaina.

controlli della Polizia contro pusher e clienti: cinque sanzioni

Continua l’attività di controllo del territorio di Busto Arsizio e del circondario svolta quotidianamente dalle Volanti del Commissariato della Polizia di Stato di via Foscolo, attività diretta a prevenire, scoraggiare o reprimere ogni forma di illegalità.

Un obiettivo costante delle pattuglie sono le strade che lambiscono le aree boschive, in particolare a Castellanza e Marnate, interessate dal fenomeno dello spaccio di droga. Qui, quando non è possibile bloccare gli spacciatori, vengono predisposti posti di controllo per identificarne gli acquirenti e contestare loro la violazione amministrativa del possesso di droga, procedendo anche al ritiro della patente di guida se hanno la disponibilità di un veicolo.

Solo nelle ultime ore sono state fermate e sanzionate cinque persone, una delle quali si è vista ritirare la patente, trovate in possesso di vari quantitativi di eroina, cocaina e hashish.

"Non sono un pusher, ho appena sniffato"

Un’altra, un uomo italiano di 58 anni, è stato invece denunciato perché aveva in tasca 11 dosi di cocaina, singolarmente confezionate e quindi destinate alla cessione a terzi. Per lui è scattata la denuncia all’Autorità Giudiziaria per detenzione illecita di sostanza stupefacente, ma anche per guida sotto l’effetto della stessa sostanza avendo affermato, probabilmente per ricevere un trattamento più favorevole spacciandosi per un semplice consumatore, di averne appena sniffata una dose.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter