Natale

Natale, la scelta di Relovio: “Niente luci e addobbi, aiutiamo le famiglie in difficoltà”

Il titolare Marco Molinaro: "Noi metteremo la nostra parte, chiediamo di fare altrettanto: con un euro a testa si può fare la differenza".

Natale, la scelta di Relovio: “Niente luci e addobbi, aiutiamo le famiglie in difficoltà”
Saronno, 16 Novembre 2020 ore 08:52

Il salone parrucchiere Relovio di Saronno ha deciso di non spendere un euro per addobbi e luci di Natale. I risparmi saranno usati per un “regalo” a chi è più in difficoltà a causa del Covid.

LEGGI ANCHE: “Caro Babbo Natale, vorrei…” Torna l’iniziativa solidale col Banco Alimentare

Natale, Relovio sceglie la beneficenza

Un Natale difficile e diverso, quello che ci aspetta fra poco più di un mese. L’emergenza Covid da mesi miete vittime e ha costretto (e costringerà) ad allontanarci dagli affetti, e la crisi che ha scatenato portando alla perdita di moltissimi posti di lavoro lascia ben poco da festeggiare. Così Relovio, il salone parrucchiere di Corso Italia a Saronno, ha deciso di chiamarsi fuori dalla corsa agli addobbi e dal contributo per le luminarie che ogni anno vengono allestite in paese (finanziate appunto dai commercianti) per fare un regalo alle famiglie saronnesi più in difficoltà a causa dell’epidemia.

L’appello del titolare

Marco Molinaro, titolare di Relovio, ha lanciato sabato sera un doppio appello su Facebook. Il primo, per segnalare famiglie o single in difficoltà a causa del Covid, il secondo invece a partecipare al suo gesto e renderlo ancora più importante.

“Visto quest’anno come vanno le cose abbiamo deciso di non partecipare e allestire la vetrina. I soldi risparmiati li daremo in beneficenza. Cercheremo delle persone che in questo momento stanno soffrendo causa Covid che hanno perso il lavoro o non hanno più reddito. Abbiamo già due o tre nominativi. Noi metteremo la nostra parte: allestiremo qui un salvadanaio in cui la gente, anche non nostra cliente, può mettere anche solo un euro. Se tutti mettiamo un euro riusciremo a raccogliere tanti soldi e così potremo aiutare più persone. Un euro non costa a nessuno, con un euro possiamo fare la differenza”.

Chiunque volesse partecipare o segnalare delle situazioni di difficoltà, può contattare il salone con un messaggio privato sulla pagina Facebook.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia