Menu
Cerca
Como-Monza

Muore dopo il vaccino a LarioFiere, eseguita l'autopsia: "Non abbiamo ancora risposte"

Giorgio Paganelli, 52 anni, è scomparso prematuramente venerdì. "Saranno eseguiti ulteriori esami approfonditi"

Muore dopo il vaccino a LarioFiere, eseguita l'autopsia: "Non abbiamo ancora risposte"
Cronaca Comasca, 02 Giugno 2021 ore 17:17

E’ stata effettuata ieri, martedì, l’autopsia sul corpo di Giorgio Paganelli, il 52enne originario di Lissone scomparso improvvisamente a distanza di poche ore dalla somministrazione della prima dose di vaccino.

Muore dopo il vaccino, effettuata l’autopsia

Il lissonese, che da tempo abitava con la moglie a Bosisio Parini, venerdì mattina si era sottoposto alla prima dose del vaccino Pfizer. Dopo il ritorno a casa, in tarda serata, i primi malesseri e poi la tragica morte intorno alle 23.

La famiglia, dopo la querela presentata ai Carabinieri di Costa Masnaga, aveva chiesto l’autopsia per cercare di fare chiarezza su una eventuale correlazione tra il decesso e la dose somministrata solo poche ore prima.

L’autopsia è stata eseguita martedì. Le prime risultanze non hanno offerto risposte univoche alle nostre legittime domande. Non aggiungiamo altro per rispetto del segreto istruttorio. Saranno eseguiti ulteriori esami approfonditi. Per un referto più completo, occorreranno non meno di sei settimane.

Questo il commento di Luigi Paganelli, avvocato lissonese e fratello di Giorgio, che ha voluto aggiornare sulla situazione legata alla richiesta dell’esame autoptico alle autorità.

“Per ora rinvio il vaccino”

Luigi Paganelli, a seguito della tragedia che ha colpito la sua famiglia e che è stato raggiunto da un grande affetto da parte di moltissimi amici e conoscenti, inizialmente aveva confermato l’intenzione di sottoporti alla sua dose.

Di recente avevo fatto esami del sangue e consultato il mio medico di famiglia. Sulla conferma del medico circa la mia compatibilità fisica con tutti i vaccini disponibili, avevo prenotato, prima che Giorgio assumesse il suo. Abbiamo familiari anche stretti che hanno già ricevuto entrambe le dosi senza preoccupanti conseguenze. A fronte dei primi esiti dell’autopsia, pur essendo anch’io esente da patologie note, con chi mi cura abbiamo deciso di rinviare la vaccinazione per eseguire nei prossimi giorni esami ad ampio spettro.

Questa la nota con la quale il professionista lissonese ha voluto comunicare il suo rinvio nella ricezione della dose.

Sabato i funerali

L’ultimo saluto a Giorgio si terrà nella giornata di sabato. La celebrazione sarà in forma strettamente riservata e non sarà pertanto aperta al pubblico. La famiglia ha fatto sapere che informerà personalmente agli amici più cari ora e luogo della funzione.