Valle Olona

Molestie olfattive in Valle, sopralluogo al depuratore

“Le nostre Amministrazioni si sono da tempo attivate per dare risposta alle criticità segnalate dai nostri cittadini".

Molestie olfattive in Valle, sopralluogo al depuratore
Cronaca Valle Olona, 04 Luglio 2021 ore 16:10
Si è svolto nei giorni scorsi un sopralluogo all’area del depuratore di Olgiate Olona, alla presenza dei sindaci di Castellanza, Marnate con i tecnici comunali e dell’assessore all’ambiente di Olgiate Olona, dell’ingegner Laura Capelli del Politecnico di Milano e dell’ingegner Berni di Alfa società che gestisce il depuratore.

Molestie olfattive, le valutazioni del Politecnico

Dalle valutazioni che il Politecnico ha completato, emergono prime considerazioni. Va precisato che dalle risultanze delle indagini emerge che al depuratore scaricano circa 40 aziende che detengono un’autorizzazione ambientale e da qui deriva la complessità nell’individuazione delle cause, che come già anticipato non sono univoche, bensì una combinazione di sostanze che determinano la problematica olfattiva. Per affinare l’indagine, Alfa ha affidato un incarico specifico all’Ateneo per attivare un progetto sperimentale e innovativo volto all’individuazione delle sostanze che arrivano al depuratore e poter meglio definire gli interventi necessari per mitigare quanto prima l’impatto sulla qualità dell’aria.

Fondamentale il diritto alla qualità della vita

“Le nostre Amministrazioni si sono da tempo attivate per dare risposta alle criticità segnalate dai nostri cittadini - dicono gli amministratori presenti al sopralluogo – riteniamo fondamentale tutelare il diritto alla qualità di vita soddisfacente, per questo grazie al politecnico e ai soggetti coinvolti nelle indagini che hanno manifestato la disponibilità di introdurre i correttivi necessari per i loro impianti per migliorare l’eventuale impatto derivante dalle loro attività, contiamo di poter al più presto riscontri positivi alla popolazione. Sicuramente continueremo a seguire le prossime fasi e monitoreremo l’attuazione del cronoprogramma degli interventi necessari.”