Cronaca
FINO AL 14 AGOSTO

Missione in Sicilia per i volontari antincendio del Parco delle Groane e della Brughiera

Un importante intervento nell'ambito del gemellaggio tra Regione Lombardia e Regione Sicilia. A capo della squadra c'è il caronnese Gianmarco Bartesaghi.

Missione in Sicilia per i volontari antincendio del Parco delle Groane e della Brughiera
Cronaca Saronno, 29 Luglio 2022 ore 15:02

Missione in Sicilia per i volontari antincendio del Parco delle Groane e della Brughiera Briantea.

Missione in Sicilia per quattro volontari antincendio

Sono partiti questa mattina, venerdì 29 luglio 2022, quattro volontari di Protezione Civile Aib (Attività antincendio boschivo) del Parco delle Groane e della Brughiera Briantea alla volta della Sicilia. La squadra, con a capo Gianmarco Bartesaghi di Caronno Pertusella, è composta da Gianni Lucchini di Limbiate, Giorgio Fontana di Lentate sul Seveso e Paolo Ventura di Cesate. Grazie a due veicoli fuoristrada attrezzati per l’antincendio boschivo raggiungerà in giornata il porto di Livorno e quindi Palermo. Destinazione finale dei volontari sarà Pergusa, località in provincia di Enna purtroppo più volte finita al centro delle cronache proprio per l’emergenza incendi. Molti ricorderanno infatti i drammatici roghi della scorsa estate.

 

Gemellaggio tra Lombardia e Sicilia

La missione, partita dalla sede del Parco delle Groane, nell’ex polveriera di Solaro, si colloca nell’ambito del Gemellaggio Aib 2022 tra Regione Lombardia e Regione Sicilia. La Protezione Civile del Parco, che fa parte della colonna mobile regionale, sarà impegnata dal 30 luglio al 14 agosto su due turni. Dopo la prima settimana è infatti previsto il cambio con una nuova squadra di volontari, altre quattro persone. Per il Parco delle Groane si tratta della prima missione in Sicilia dopo diversi anni. Nell’estate 2021 i volontari avevano invece preso parte alla collaborazione instaurata tra la Protezione Civile della Provincia di Como e la Regione Calabria.

 

Grande l'impegno contro gli incendi

Si tratta di un importante riconoscimento per gli uomini del Parco, che anche negli ultimi mesi sono stati più volte impegnati direttamente sul territorio per una serie di roghi con pochi precedenti. Incendi acuiti dal lungo periodo di siccità che ha interessato tutta l’area delle Groane e della Brughiera Briantea. Situazione che si spera, grazie alle ultime precipitazioni, possa ora migliorare. La sorveglianze e gli interventi sono comunque garantiti al 100 per cento anche durante la missione in Sicilia grazie al buon numero di volontari Aib che hanno dato disponibilità per l’estate.

3 foto Sfoglia la gallery

 

 

Importante riconoscimento per i volontari del Parco

“Una simile missione fuori Regione per i nostri volontari è sicuramente per noi motivo di orgoglio - commenta il direttore del Parco delle Groane, Mario Roberto Girelli, che ha salutato la squadra in partenza anche a nome del presidente Emiliano Campi e del consiglio di gestione - Si tratta di un riconoscimento dell’eccellenza del nostro servizio antincendio boschivo, che i nostri uomini garantiscono ogni giorno all’interno del Parco. Un riconoscimento dato sia da Regione Lombardia, sia dalla Protezione Civile a livello nazionale. Il dialogo e il confronto con altre realtà è inoltre sempre positivo e occasione di crescita. Così come intervenire su scenari diversi, con le loro peculiarità, ed entrare in contatto con emergenze che oggi sembrano distanti, ma che con il cambiamento climatico si potrebbero presentare anche nel Nord della Lombardia. Lasciatemi ringraziare i nostri volontari che hanno risposto ancora una volta presente e chi, dall’interno del Parco, ogni giorno svolge in silenzio un prezioso lavoro di coordinamento, come il nostro Fabio Figliuolo e tutti i nostri collaboratori”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter