Cronaca
Valle Olona

Miasmi in Valle, dal Centrodestra di Castellanza la richiesta di un incontro tra i Consigli comunale dei tre Comuni

"Una iniziativa unitaria darebbe certamente più forza e terrebbe più alta l’attenzione sul problema, perché avrebbe anche la caratteristica di essere istituzionale”.

Miasmi in Valle, dal Centrodestra di Castellanza la richiesta di un incontro tra i Consigli comunale dei tre Comuni
Cronaca Valle Olona, 09 Novembre 2021 ore 11:20

In campagna elettorale il “Centrodestra Unito per Castellanza” aveva preso un impegno chiaro con i cittadini: non far calare l’attenzione sul problema degli “odori” in Valle Olona.

Miasmi in Valle, la proposta del Centrodestra di Castellanza

"Sul tema è stata tenuta alta la sorveglianza perché, ad oggi, il problema non è stato risolto e neppure sono chiare le soluzioni che i vari soggetti responsabili vorranno intraprendere. La scorsa settimana Alfa, la società che gestisce il ciclo idrico integrato in provincia di Varese e che ha la responsabilità della gestione del depuratore di Olgiate Olona, ha convocato una conferenza stampa per commentare la questione, presentando il proprio punto di vista che si può così riassumere: “noi non c’entriamo”. - spiega Angelo Soragni - Bene, e allora chi è responsabile degli odori? Rispondere a questa domanda è compito degli Enti preposti, ma i Comuni coinvolti devono continuare ad insistere presso di essi e chiedere una rapida soluzione: da troppo tempo i cittadini attendono di sapere".

Iniziativa congiunta

Per questa ragione il Centrodestra Unito per Castellanza ha voluto stimolare una iniziativa congiunta dei comuni, che hanno l’interesse convergente di trovare una soluzione definitiva al problema. Una iniziativa unitaria darebbe certamente più forza e terrebbe più alta l’attenzione sul problema, perché avrebbe anche la caratteristica di essere “istituzionale”. Da qui la richiesta di procedere alla convocazione di una riunione unitaria dei tre consigli comunali. È in ambito istituzionale che devono essere fornite le risposte da parte degli Enti coinvolti, che se ne devono assumere le responsabilità, non nelle conferenze stampa. Ora tocca ai comuni rispondere all’invito del Centrodestra e cogliere l’occasione di dare un segnale forte, di coesione dei tre comuni per la ricerca della soluzione definitiva del problema.

 

Torna alla homepage