Cronaca
Cogliate

"Mega intervento" di BrianzAcque contro gli allagamenti in centro a Cogliate

Lavori per due milioni e mezzo di euro in due anni per mettere al riparo il paese dagli allagamenti: giovedì la presentazione ai cittadini

"Mega intervento" di BrianzAcque contro gli allagamenti in centro a Cogliate
Cronaca Groane, 04 Ottobre 2021 ore 15:14

Stop ai continui allagamenti in centro a Cogliate, BrianzAcque si prepara a un "mega intervento" da due milioni e mezzo di euro in due anni.

Mai più allagamenti in centro

Due milioni e mezzo di spesa e due anni di lavori. Sono i dati salienti del maxi intervento che BrianzAcque si accinge a realizzare, in via Cesare Battisti, nel centro di Cogliate. Con un obiettivo importante: contrastare gli allagamenti che si verificano quando piove. Il progetto e la sua cantierizzazione verranno ampiamente illustrati alla cittadinanza nel corso di un incontro pubblico che si svolgerà in presenza giovedì  sera, 7 ottobre, alle ore 21,  nella sala civica Carlo Cattaneo in via Manzoni con diretta streaming sulla pagina Facebook del comune di Cogliate.

Interverranno il presidente e AD di BrianzAcque, Enrico Boerci,  il sindaco di Cogliate, Andrea Basilico, l’ing. Massimiliano Ferazzini, direttore settore progettazione e pianificazione della monoutility dell’idrico brianzolo e ing. Pamela Gervasoni, Responsabile Unico del Procedimento.

Il progetto

In concreto, l’operazione consiste nel potenziamento del sistema fognario attraverso la creazione di un sistema di laminazione in linea delle portate meteoriche. Nel tratto di via Battisti, compreso tra l’incrocio di via Manzoni fino a prima della rotonda di piazza Donatori del Sangue, verrà posato uno scatolare per una lunghezza di oltre mezzo chilometro, la cui funzione sarà proprio quella di drenare i volumi di pioggia, incamerandoli e poi rilasciandoli gradualmente e in modo controllato.

Contemporaneamente all’intervento di riqualificazione della fognatura, BrianzAcque provvederà a rifare la rete acquedottistica nel tratto interessato dai lavori. L’incontro di giovedì sera è stato voluto anche per spiegare le misure concordate in conferenza dei servizi nell’intento di contenere l’impatto del cantiere sulla circolazione e sulla vita delle persone e per parlare dei benefici che l’intera operazione porterà alla popolazione, al territorio e all’ambiente.