Menu
Cerca
Lo sfogo

"Me li avete ammazzati. Mai nessun perdono"

In una storia su Instagram, il duro sfogo della figlia di una delle vittime della tragedia del Mottarone

"Me li avete ammazzati. Mai nessun perdono"
Cronaca Valle Olona, 26 Maggio 2021 ore 15:53

Sui social lo sfogo di Angelica Zorloni, figlia di una delle vittime dell'incidente sulla funivia di Stresa, dopo l'arresto di tre persone ritenute responsabili della mancata entrata in funzione del freno d'emergenza: "Me li avete ammazzati".

"Me li avete ammazzati"

Il dolore è indescrivibile, la rabbia è forte. L'arresto di tre persone (Luigi Nerini, Gabriele Tadini e Enrico Perocchio) non lascia molti dubbi: nessuna tragica fatalità, quell'incidente poteva e doveva essere evitato. Tanto più che l'accusa mossa è di attentato alla sicurezza dei trasporti colposo. A quanto ricostruito e ammesso dai tre il freno d'emergenza, che se funzionante avrebbe fermato la funivia dopo la rottura del cavo di traino, sarebbe stato volontariamente manomesso con il cosiddetto "forchettone" che ne ha impedito l'attivazione. In breve, il sistema di sicurezza sarebbe stato bypassato per evitare blocchi all'impianto dopo i guasti già registrati dalla rimessa in funzione.

Senza più quel freno, rotto il cavo la funivia sarebbe scesa a valle a fortissima velocità, intorno ai 100km/h, per poi prendere letteralmente il volo al primo cambio di pendenza.

Questi ultimi sviluppi alla base dello sfogo in una storia su Instagram della figlia di Vittorio Zorloni, una delle vittime che sulla via per il Mottarone ha perso la vita insieme alla compagna Elisabetta Personini e al figlioletto Mattia, di soli 6 anni:

"Me li avete ammazzati e a questo, mi spiace, non ci sarà mai nessun tipo di perdono"