Cronaca
Bassa Comasca

Marijuana in macchina, nei guai due ragazzi di Mozzate e Cirimido

Tre operazioni della Polizia di Stato contro lo spaccio di droga: due arresti e 3 denunce in stato di libertà.

Marijuana in macchina, nei guai due ragazzi di Mozzate e Cirimido
Cronaca Comasca, 23 Dicembre 2020 ore 14:46

Tre operazioni della Polizia di Stato contro lo spaccio di droga: due arresti e 3 denunce in stato di libertà. Tra questi due giovani di Mozzate e Cirimido trovati con un'ingente quantità di marijuana in macchina.

Marijuana in macchina due ragazzi a Lomazzo

Ieri, martedì 22 novembre, una pattuglia della Sezione di Polizia Stradale di Como ha denunciato in stato di libertà due giovani italiani, in possesso di un significativo quantitativo di marijuana ai fini di spaccio. La pattuglia, nel corso di un posto di controllo nel Comune di  Lomazzo, ha proceduto a fermare l’autovettura Renault Clio con a bordo appunto i due giovani descritti: il conducente M.M. di 25 anni e residente a Mozzate, ed il passeggero V.D. di 22 anni  e residente a Cirimido.

Arrestato un 53enne con cocaina addosso per un valore 4mila euro

Sempre ieri pomeriggio, martedì 22 dicembre 2020, gli uomini della Squadra Mobile di Como hanno arrestato un 53enne italiano trovato in possesso di 50 grammi di cocaina. Il risultato è scaturito grazie a specifiche attività di controllo, quando alcuni agenti hanno riconosciuto l’uomo, già noto e denunciato lo scorso mese di settembre per reati in materia di stupefacenti, alla guida della propria vettura. Fermata l’auto, il soggetto ha da subito evidenziato una palese insofferenza ed agitazione motivando ulteriormente i poliziotti a dare corso ad un approfondimento investigativo.

La conseguente perquisizione dell’autoveicolo, condotta anche con l’ausilio di un’unità cinofila della Guardia di Finanza, ha permesso di individuare, nascosto in un vano sotto al volante, un involucro ricoperto di nastro adesivo contenente appunto i 50 grammi di cocaina (con un valore economico sul mercato della droga di circa 4000 euro) che ne hanno determinato quindi l’arresto in flagranza per detenzione di sostanza stupefacente. L’arrestato è stato quindi posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria che coordina le indagini e che ha disposto l’udienza a suo carico con rito direttissimo, celebrato nella mattinata odierna.

Hashish e marijuana tra Como e Milano

Sempre nell’ambito della prevenzione e repressione dei reati in materia di stupefacenti è scaturita un’ulteriore operazione della Squadra Mobile di questa Questura portata a termine nella giornata di ieri, con l’ausilio di personale della Questura di Milano, su delega della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Como.

L’Autorità Giudiziaria, informata dell’arresto di un 21enne italiano avvenuto nell’ottobre del 2019 ad opera di personale della Squadra Volante della Questura di Como per detenzione di un chilogrammo di hashish, assecondando le richieste degli investigatori, ha emesso un decreto di perquisizione locale a carico di due giovani coetanei e suoi presunti correi.

L’attività di acquisizione probatoria, eseguita presso l’abitazione di S.D., ubicata a Como, ha prodotto il sequestro di 30 grammi di marijuana con la conseguente denuncia in stato di libertà a carico del giovane. Diversi i risvolti derivanti dalla perquisizione condotta agli Agenti della Squadra Mobile di Milano presso il domicilio milanese di R.L., che hanno determinato l’arresto dell’indagato per la detenzione di 450 grammi di hashish, una pistola a salve e denaro ritenuto provento della pregressa attività di spaccio.

TORNA ALLA HOME