Cronaca
Malpensa

Malpensa passa a 40 linee, da domani 5200 prenotazioni al giorno

Dal 16 dicembre, cinque linee e un'area intera dedicata alle vaccinazioni dei bambini

Malpensa passa a 40 linee, da domani 5200 prenotazioni al giorno
Cronaca Busto Arsizio, 06 Dicembre 2021 ore 11:56

Come annunciato nei giorni scorsi, da oggi l'hub di Malpensafiere lavorerà a massima potenza, con 40 linee vaccinali. E con una grande attenzione alla vaccinazione dei bambini.

Malpensa, 40 linee per combattere il Covid

Quaranta linee attive, da domani 5200 prenotazioni al giorno sabato e domeniche compresi. Così l'Hub di Malpensafiere si avvia alla chiusura dell'anno, in lotta contro la ripresa invernale dei contagi.

A spiegare cosa attende il mega centro vaccinale di Busto Arsizio è stato questa mattina il direttore sanitario di Asst Valle Olona Marino dell'Acqua.

"Al momento si utilizzano tutte le 40 linee disponibili. Di queste vorremmo lasciarne 30 per le terze dosi, le altre per prime visite, richiami ma anche per chi arriva senza prenotazione. Abbiamo anche ricevuto richiesta per prenotare le vaccinazioni per la Polizia locale. Abbiamo deciso di incrementare nuovamente questo hub, dando massima disponibilità alla Regione. Ci aspettiamo un flusso di circa 500 persone all'ora. Ci sarà qualche coda, chiediamo a tutti di portare pazienza e di non arrivare più di 15 minuti prima dell'orario segnato. Avremo due percorsi sicuri, uno per chi ha prenotato e per chi invece non ha la prenotazione, che dovrà passare in passare in segreteria ed effettuare un altro percorso".

Per quanto riguarda gli accessi senza prenotazione, questi come da indicazioni sono limitati al personale sanitario, alle forze dell'ordine e agli over60. Circa 300 ogni giorno, rilevano dall'Asst Valle Olona, che "qualche problema lo crea in un centro ampio come il nostro, che ha dato un'alta garanzia di prenotazioni".

6 foto Sfoglia la gallery

Dal 16 spazio ai bambini

Questi numeri per questa settimana. Dal 16 dicembre infatti inizieranno le vaccinazioni ai bambini della fascia 5-11. A loro saranno dedicate 5 linee attive dal lunedì al venerdì dalle 14 alle 18 e il sabato e la domenica tutto il giorno. E un'area pediatrica con un percorso separato e la presenza fissa di almeno uno specialista, oltre a quella di volontari e associazioni che accoglieranno i piccoli.

L'impegno dell'Asst

Uno sforzo organizzativo non solo interno all'hub ma per tutta l'Asst Valle Olona e per i suoi professionisti. Nessuno dei medici che opera a Malpensafiere "sottrae" ore al servizio ospedaliero, hanno spiegato, ma decide di utilizzare il proprio tempo al di fuori dell'orario di lavoro, come volontari. E a questi si aggiungono volontari, liberi professionisti, cococo, medici di medicina generale e dipendenti. Ai quali dovrebbe aggiungersi nuovo personale che l'azienda sta reclutando.

I numeri in ospedale

Come va intanto sul fronte dei ricoveri?

"A ieri, ci sono in totale 50 ricoverati nei nostri ospedali, nessuno in terapia intensiva ma 9 con casco C-Pap - spiegano dall'Asst - Vista la situazione di carenza e difficoltà degli anestesisti a Saronno, alcuni pazienti vengono ricoverati in altri presidi per non sovraccaricare la struttura".

Per ora comunque la nuova ondata di contagi non si sta "scaricando" con ecceddiva prepotenza sugli ospedali. "Al momento la situazione è sotto controllo ma l'effettiva pressione sugli ospedali la si capirà nei prossimi giorni. Ribadiamo l'importanza di osservare tutte le norme igieniche ormai ben note come mascherine, distanziamento e pulizia frequente delle mani".

Aspettando Gallarate

Per quanto durerà quest'organizzazione? Per il momento, fino all'apertura del nuovo hub di Gallarate, all'ex Casermone. Progetti e preparazioni sono iniziati, e questa sarà probabilmente l'ultimo "giro di corsa" a Malpensafiere. Il contratto per l'utilizzo di questi spazi termine infatti il 31 gennaio.