Peccato di gola

Lecco, viola la zona rossa per comprare la bresaola, multato

Era uscito dai confini cittadini e provinciali perchè, a spiegato, quella del negozio di Prata Camportaccio era più buona

Lecco, viola la zona rossa per comprare la bresaola, multato
10 Novembre 2020 ore 14:05

Ha violata la zona rossa per comprare la bresaola in un negozio di Prata Camportaccio, in provincia di Sondrio, perché più buona e conveniente. Così ha rimediato una multa. Protagonista della vicenda raccontata da Prima La Valtellina un uomo residente nel Lecchese.

Viola la zona rossa: a caccia della bresaola

Fine settimana con le nuove disposizioni del Dpcm, più stringenti per la Lombardia inserita tra le zone rosse. Tra le varie disposizioni vige l’obbligo di non abbandonare il proprio Comune di residenza in qualsiasi orario fatte salve le necessità di spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o per motivi di salute.

LEGGI ANCHE

Zona rossa, cosa resta aperto e cosa chiude: l’elenco

Zona rossa, tornano le Faq del Governo: i chiarimenti sulle regole

In questo quadro di criticità un uomo del Lecchese, nel pomeriggio di sabato 7 novembre 2020, ha pensato bene che tra i motivi potesse rientrare anche l’acquisto di bresaola in un negozio di Prata Camportaccio perché più buona e conveniente. Non l’hanno pensata così i Carabinieri. Una pattuglia dell’Arma in servizio per verificare il rispetto della normativa anti-covid ha sanzionato l’uomo con una multa salata, 533 euro, i “famosi” 400 euro più un aggravio di un terzo per aver commesso il fatto utilizzando l’auto.

TORNA ALLA HOME

 

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia