Menu
Cerca
Sport

Le atlete dell’Aurora Vedano sono tornate a gareggiare

E' stato un piccolo passo verso il ritorno alla normalità

Le atlete dell’Aurora Vedano sono tornate a gareggiare
Cronaca Tradate, 18 Aprile 2021 ore 16:30

Un piccolo passo verso il ritorno alla normalità. Il settore Ginnastica Artistica della Polisportiva Aurora Vedano Olona ASD, finalmente dopo più di un anno è scesa in campo gara.

Le atlete dell’Aurora Vedano di nuovo in gara

Sabato della scorsa settima a Daverio dopo tanti mesi le ginnaste sono tornate a gareggiare con sei atlete impegnate nel torneo LB3 Silver GAF FGI (Federazione Ginnastica d’Italia) con cui si è aperto ufficialmente l’anno Sportivo competitivo 2020/2021.
Una giornata di gara che fino allo scorso anno era routine, quest’ano acquista un valore immenso nel tornare anche se per poco alla normalità. «Certo le modalità di svolgimento della competizione non erano quelle a cui si era abituati, niente tifo del pubblico, niente abbracci tra compagne, sorrisi o delusione nascosti sotto la mascherina, tanti protocolli da seguire, ma l’emozione e l’adrenalina erano proprio uguali se non triplicati rispetto agli scorsi anni- dicono dall’Aurora Vedano – Nonostante la società abbia subìto un grande stop lo scorso anno, un altro stop a fine ottobre, poi si è ripreso tra quarantene scolastiche e altro, l’allenamento e la preparazione purtroppo ne hanno risentito non poco, ma le ragazze hanno portato a termine un’ottima prova guadagnando anche uno splendido podio con il terzo posto assoluto di Giulia Lo Monaco nella categoria Allieve 3. Purtroppo questo piccolo spiraglio di normalità lo possono vivere poche atlete (con tessere e certificato agonistico che preparano gare di interesse nazionale riconosciute del CONI), perché la maggior parte delle ginnaste appartenenti allo sport di base sono ancora a casa che con pazienza attendono il loro momento per tornare in palestra ad allenarsi… speriamo di riprendere al più presto tutti a fare sport come si deve per il benessere di corpo e mente», hanno concluso dalla Polisportiva.