Menu
Cerca
Tradate

Lapidi lordate dalle defezioni canine: "Non c'è rispetto per i nostri caduti"

La denuncia del presidente dei Bersagliere Daniele Bai: "Non è una toilette per cani, è il luogo del ricordo di chi ha sacrificato la vita per la difesa dei valori e della Patria"

Lapidi lordate dalle defezioni canine: "Non c'è rispetto per i nostri caduti"
Cronaca Tradate, 11 Maggio 2021 ore 12:00

 

 

"Non c'è rispetto per i nostri caduti". Daniele Bai presidente della sezione Bersaglieri di Tradate denuncia l'ennesimo atto di inciviltà alle lapidi di viale Rimembranze.

"Le lapidi non sono una toilette per cani, ma un luogo di memoria e ricordo, da rispettare"

Sale l'indignazione in città dopo l'ennesimo atto di inciviltà compiuto da un ignoto padrone di un cane che ha lordato con le feci le lapidi del ricordo di viale Rimembranze.

«Queste due lapidi ricordano il sacrificio di chi ha perso la vita per la difesa dei valori e della patria. Lì sono riportati i nomini dei tradatesi caduti nelle due guerre mondiali», denuncia Daniele Bai, presidente dell’associazione Bersaglieri realizzatrice di quell’angolo di memoria che cura e gestisce. «La piantumazione delle due aiuole è stata rifatta recentemente perché si era appassita a causa delle defezioni canine. Pochi giorni dopo l’incivile ha colpito di nuovo» lasciando un nauseabondo ricordo del proprio Fido. «Un gesto riprovevole e ignobile che denota, oltre ad una mancanza di coscienza civica, l’assolta irriverenza verso quello che rappresenta per noi e per tutti gli italiani quel luogo», sottolinea Bai che ringrazia il cittadino indignato che ha posto l’eloquente messaggio nell’aiuola. In passato Bai aveva già denunciato il ritrovamenti di escrementi in viale Rimembranze e al cippo del Bersagliere dove a ricordo del maggiore Giuseppe La Rosa, medaglia d’oro al valor militare nel 2015 era stato posto un cipresso inaridito dalle troppe defecazioni canine.

Sull'aiuola un cartello contro il "troglodita che ha fatto defecare il suo cane"

Quel troglodita maschio o femmina che sia che fa defecare di proposito il suo cane nell’aiuola posta ai piedi delle lapidi coi nomi dei tradatesi morti in guerra cosa avrà al posto del cervello?». Si legge nel cartello posto al monumento di viale Rimembranze a Tradate dopo l’ennesimo gesto di inciviltà ad opera di qualche, ancora ignoto, irrispettoso che ha lasciato, pochi giorni dopo la ricorrenza del 25 Aprile, che il proprio animale lo lordasse.