La Tela: riapre il bene sequestrato alla criminalità

L'inaugurazione sarà giovedì 28 novembre, alle 18.30, con la partecipazione delle autorità

La Tela: riapre il bene sequestrato alla criminalità
25 Novembre 2019 ore 16:55

La Tela: riapre l’osteria sociale. L’inaugurazione sarà giovedì 28 novembre, alle 18.30, con la partecipazione delle autorità e dei sindaci del Legnanese. Alle 19, il reporter Enrico Mascheroni presenterà la sua mostra “I colori di Dio”.

La Tela: riapre il bene sequestrato alla criminalità

Finalmente è arrivata la data ufficiale: giovedì 28 novembre, alle 18.30, verrà riaperta “La Tela”, bene confiscato alla ‘ndrangheta e assegnato al Comune di Rescaldina nel 2010. Dopo l’esperienza con la Cooperativa Arcadia, che si è conclusa nel settembre 2018, l’Amministrazione ha affidato – previo bando pubblico – la gestione in comodato d’uso gratuito del locale, sulla Sp Saronnese, al seguente soggetto: Ati (Associazione Temporanea d’Imprese) composta dalle Cooperative Sociali “La Tela” e “Meta”.

Tra i soci fondatori della Cooperativa “La Tela” ci sono il presidente Paolo Testa, il vicepresidente di “Team Down” Lucio Zuliani e Giovanni Arzuffi, ex coordinatore del progetto. “La Tela” continuerà con quello che era il progetto originario: una parte dedicata all’osteria sociale e un’altra più culturale con varie iniziative come la presentazione di libri, dibattiti, musica dal vivo.

Nelle scorse settimane, “La Tela” ha raccolto l’adesione di tanti soci sovventori. Anche i privati possono fare una donazione e, per maggiori informazioni, gli interessati possono scrivere a: info@osterialatela.it.

TORNA ALLA HOME PAGE E LEGGI TUTTE LE NOTIZIE