Menu
Cerca
Tradate

Infortunio mortale alla Fornace: sei indagati per omicidio colposo

Gli avvisi di garanzia sono stati inviati  ieri, giorno in cui veniva eseguita l'autopsia sul corpo di Marco Oldrati  l'operaio di 52 anni morto in cantiere sabato scorso. Le indagini sulle cause sono ancora in corso

Infortunio mortale alla Fornace:  sei indagati per omicidio colposo
Cronaca Tradate, 18 Maggio 2021 ore 09:43

 

La Procura di Varese ha aperto un fascicolo per omicidio colposo e ieri ha iscritto nel registro degli indagati sei persone  responsabili, a vario titolo, del cantiere dove è in corso l'ampliamento e la sistemazione del compendio Fornace  e della sua sicurezza.

Tragedia alla Fornace, omicidio colposo: sei persone indagate

Inquirenti al lavoro per ricostruire l’esatta dinamica dell’infortunio che nella mattinata  di sabato 8 maggio, è costato la vita a Marco Oldrati, operaio di 52 anni, residente in provincia di Bergamo e lavorava per una ditta del posto. L’autorità giudiziaria ha disposto il sequestro di tutto il cantiere lato sud della Fornace (inizialmente i sigilli erano stati messi sola all'area del fatale incidente sul lavoro) e  la procura di Varese ha aperto un fascicolo per omicidio colposo. Sei le persone iscritti nel registrato degli indagati.

L'avviso di garanzia  è stato inviato ieri alle persone  responsabili a vario titolo del cantiere e della sua sicurezza ( alla Fornace stanno lavorando diverse aziende della provincia di Bergamo),  quale atto dovuto a tutela delle stesse che avranno in questo modo la possibilità di nominare i loro consulenti di parte in vista degli accertamenti che saranno disposti dal pubblico ministero.

Ieri l'autopsia

Ieri, lunedì, è stato eseguito l'esame autoptico sul corpo di Marco Oldrati a cui hanno partecipato il medico legale scelto dal pm Anna Zini che sta coordinando le indagini, e gli esperti incaricati dal legame della famiglia della vittima. L'esito dell'esame permetterà anche di stabilire se a determinare la caduta mortale  sia stato un malore.  Gli inquirenti stanno continuando le indagini per chiarire le cause della morte di Oldrati. In base alle prime  testimonianze dei colleghi di lavoro che non hanno però assistito all'infortunio, l'operaio bergamasco sarebbe caduto da un trabattello alto poco meno di due metri mentre stava eseguendo un'operazione di carotaggio della struttura procurandosi un trauma cranico e toracico.  Ipotesi su cui ancora i carabinieri stanno indagando, senza esclude altre piste.