Tradate

Inaugurazione bis per il distaccamento VVF di Tradate con il Capo del Corpo Nazionale

Appuntamento a lungo rinviato a causa Covid, a due anni dai primi interventi il taglio del nastro alla presenza dei vertici locali e nazionali dei Vigili del Fuoco

Cronaca Tradate, 18 Luglio 2021 ore 15:58

Alzabandiera, discorsi, ringraziamenti e taglio del nastro. A quasi due anni dall'inizio dell'operatività è finalmente arrivata l'inaugurazione in grande stile del distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Tradate.

Capo del Corpo, Direttore Regionale e Comandante provinciale al distaccamento VVF di Tradate

Un appuntamento inseguito per due anni e rimandato di volta in volta a causa dell'emergenza Covid. Stamattina, domenica 19 luglio, è arrivato il momento del taglio del nastro della sede temporanea del distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari di Tradate. Presenti il Capo del Corpo Nazionale Fabio Dattilo, il Direttore Regionale Marco Cavriani, il Comandante provinciale Antonio Albanese. A fare gli onori di casa il sindaco Giuseppe Bascialla e, naturalmente, l'ex sindaco e senatore Stefano Candiani che da Sottosegretario nel Governo Conte I, proprio da delegato ai Vigili del Fuoco, aveva firmato per l'apertura del distaccamento.

6 foto Sfoglia la gallery

Ed è stato proprio il sindaco a voler ringraziare subito dopo la cerimonia dell'alzabandiera tutti gli intervenuti, dei Vigili del Fuoco ma anche dei Carabinieri, presenti insieme ai militari della Tenenza cittadina il Capitano di Saronno Fortunato Suriano e il Tenente Sebastiano De Jannello, la Protezione Civile e gli alpini rappresentati dal capogruppo Angelo Galmarini.

Sogno coltivato per 20 anni

Come ha ricordato Albanese, quello che si è concretizzato nel 2019 è un sogno che la città ha coltivato per quasi 20 anni in città, e la risposta a un'esigenza spesso manifestata dal Comando per avere un punto di intervento rapido nel cuore di un territorio tanto "centrale" come quello di Tradate.

"Una posizione strategica - l'ha definita Albanese - Nel 2009 era iniziata la costruzione di un distaccamento, poi interrottasi per un fallimento della ditta che doveva occuparsene. A fine 2017 ho saputo della volontà di riprendere quel percorso e abbiamo iniziato a lavorarci arrivando all'istituzione del distaccamento nel 2018, inizialmente puntando con l'Amministrazione comunale a concludere il vecchio progetto e poi, in questa sede provvisoria, così da attivare subito un distaccamento. La dimostrazione dell'importanza di questo luogo la si è vista il giorno stesso dell'apertura, con quattro interventi in poche ore".

"Insieme siamo imbattibili"

Dopo il messaggio di saluto e auguri dell'attuale sottosegretario delegato ai Vigili del Fuoco Carlo Sibilia, letto dal Direttore Regionale Cavriani, parola a Candiani. "Tutti si sono dati da fare per far nascere questo distaccamento, con piccoli o grandi passi. E' stato uno sforzo corale fatto non solo per ridurre i tempi d'intervento ma anche per valorizzare il ruolo del volontariato, di qualsiasi tipo, che a Tradate conosciamo molto bene grazie, tra i tanti gruppi, agli alpini e alla Protezione Civile. A questa grande famiglia di volontari dal 2019 si sono aggiunti i Vigili del Fuoco. Avere qui oggi gli alti graduati dei Vigili del Fuoco e dell'Arma, è prova che abbiamo una grande responsabilità: dare l'esempio di cosa si può fare con il gioco di squadra. Insieme, siamo imbattibili, che siano le emergenze nelle nostre città o  le sfide come quelle imposte dal coronavirus. E i Vigili del Fuoco, in questo, sono d'esempio a tutti gli altri Corpi. Non me ne voglia nessuno ma hanno una marcia in più".

Dattilo: "Siamo il Corpo più amato, dobbiamo meritarcelo"

Il Capo del Corpo Dattilo ha esordito invece con un pensiero alle vittime del Covid, anche tra i Vigili del Fuoco, e invitato tutti a non arrendersi ora.

"Il virus ci ha tolto tanto della nostra vita e ci ha privato anche di tanti affetti. Tra i Vigili del Fuoco abbiamo pianto dieci amici, e speriamo non ce ne siano più. Non dobbiamo ancora mollare l'ancora, teniamo duro.

Ringrazio i volontari e il senatore Candiani, la quarta e quinta gamba del nostro tavolo che quand'era sottosegretario ha colto subito l'esigenza di una riforma per non perdere l'esperienza e la passione degli 'anziani' e dei tanti volontari che, pur senza essere operativi, assistono i Vigili del Fuoco e le popolazioni durante le emergenze, Una riforma che va avanti per valorizzare ancor di più i distaccamenti come quello di Tradate e quelli professionisti, che devono lavorare insieme facendo ciascuno la propria parte per far funzionare al meglio la macchina del Corpo Nazionale. La popolazione ci premia, siamo da sempre il Corpo più amato dagli italiani ma dobbiamo ricordarci che le persone non guardano la divisa ma il tipo di servizio che si rende: dobbiamo meritarcelo ogni giorno, ad ogni uscita".

Tripla firma in Comune

Dopo la cerimonia e la tradizionale benedizione, passaggio in Comune. Prima per mostrare al Capo del Corpo il progetto del futuro distaccamento definitivo in via Cremona, che l'Amministrazione vorrebbe finalizzare (col co-finanziamento della Regione) quanto prima e illustrato dal sindaco Bascialla e dall'assessore Alessandro Morbi, poi per le firme sul Libro d'Oro del Comune del Capo del Corpo, del Direttore Regionale e del Comandante Provinciale, che si sono aggiunti così ai tanti personaggi illustri passati a Tradate ed entrati nella sua storia (nella gallery).

9 foto Sfoglia la gallery