Menu
Cerca
Gallarate

Il progetto di Gallarate: un campus scolastico per rilanciare i due rioni

Riqualificazione dell'offerta scolastica, spazi di coworking e per smart working, luoghi di incontro intergenerazionale e ciclopedonale: ecco il progetto

Il progetto di Gallarate: un campus scolastico per rilanciare i due rioni
Cronaca Gallarate, 27 Aprile 2021 ore 18:31

Per cosa saranno utilizzati i quasi 16 milioni di euro che Gallarate riceverà dalla Regione per la Rigenerazione Urbana? Il nome del progetto è “Grow29” e vede protagonisti i due rioni di Cajello e Cascinetta.

Rigenerazione Urbana, il progetto di Gallarate

“Il nostro progetto – ha detto il sindaco di Gallarate, Andrea Cassani – ruota intorno al nuovo campus scolastico per rilanciare i due rioni che sono vicini all’ingresso dell’autostrada e alla ferrovia. Vogliamo dare più spazi al mondo dell’istruzione e della cultura, rilanciare i rioni e superare le fragilità, attualmente legate alla carenza di servizi sociosanitari e socioassistenziali. Gli attuali spazi scolastici – ha evidenziato il sindaco della città dei due galli – saranno infatti riutilizzati, assumendo nuova funzione sociale a servizio dei rioni e migliorandone la vivibilità e la socialità”.

Il dettaglio

La strategia promuove infatti la riqualificazione e riconfigurazione dell’offerta scolastica dell’infanzia e primaria nei rioni Cajello e Cascinetta (giovani sempre in numero minore) allo scopo di adeguarla ai nuovi fabbisogni (nuovo polo scolastico), creare occasione di trasferimento intergenerazionale (orti didattici) e liberare spazi da spazi da riqualificare e destinare ad altre funzioni. Con la creazione di un Business Development Center, la riqualificazione di alloggi Erp già esistenti e creazione di centro ricreativo per anziani e soggetti fragili e la realizzazione di un percorso/collegamento ciclopedonale tra alcuni ambito oggetto di intervento e di un sottopasso ferroviario pedonale.

La Strategia cuba 15.930.000 euro di cui 1.430.000 di cofinanziamento locale. Nel dettaglio, 13.100.000 euro sono previsti per azioni materiali e 1.400.000 per quelle immateriali.

Un nuovo polo scolastico

Tra le azioni previste la creazione del nuovo polo scolastico dei rioni di Cajello e Cascinetta. Attenzione quindi al lavoro con postazioni di lavoro all’aperto ed estensione della connessione ad elevata velocità del nuovo polo scolastico, per consentire lo smart working. Nella Strategia rientra la realizzazione del sottopasso pedonale tra la zona ‘Azalee’ e il nuovo plesso scolastico. Nell’ottica della sostenibilità rientrano la riqualificazione energetica e la riconversione della scuola di Cascinetta in un Business Development Center con spazi di coworking e FabLab per giovani e per donne, con all’interno un asilo nido. Previste anche iniziative di formazione per gli stranieri residenti, per facilitare la loro inclusione sociale, e attività di formazione e supporto alla ricerca del lavoro e attività connesse, anche in connessione con aziende dei settori tessile e meccanico.

Tra gli edifici scolastici attuali si prevede una riqualificazione energetica e una riconversione della scuola in casa delle associazioni con spazi destinati a funzioni sociosanitarie e centro prelievi gestito da 3SG. Grazie alla Strategia verranno realizzati servizi di supporto alla cittadinanza come consultorio, sportello neuropsichiatrico giovani. Per gli anziani, invece, intervento per la creazione di un centro ricreativo, adatto anche alle fasce fragili. Un intervento sociale a 360 gradi vedrà la creazione di spazi all’aperto e parco giochi. All’insegna della mobilità sostenibile la realizzazione di un percorso ciclopedonale ad anello nei due quartieri oggetto della Strategia.