Servizi

Il depuratore di Origgio ceduto ad Alfa: smaltirà anche i reflui dei privati

A fine anno acquisirà anche l’impianto di Caronno Pertusella gestito da Lura Ambiente

Il depuratore di Origgio ceduto ad Alfa: smaltirà anche i reflui dei privati
Cronaca Saronno, 16 Luglio 2021 ore 15:40

Il depuratore di Origgio passa ad Alfa. Che a fine anno acquisirà anche l’impianto di Caronno Pertusella gestito da Lura Ambiente. Per poi chiudere con Saronno servizi che cederà la parte acquedottistica del saronnese alla società idrica integrata, che andrà così a completare il rilevamento di tutta la rete provinciale.

Il depuratore di Origgio passa ad Alfa

 

Sono i tre passaggi in atto sul territorio, spiegati così dal presidente di Alfa srl Paolo Mazzucchelli: «Sono operazioni già previste dalla normativa. Oltre agli acquedotti e alle fognature, andiamo ad acquisire anche i 72 impianti di depurazione, da quelli più grandi ai micro, prendendoli in carico. In questo piano l’azione più significativa è la fusione con le 6 società ecologiche principali e l’acquisto dei relativi impianti fino a oggi gestiti dai Comuni. L’acquisizione del depuratore di Origgio rientra in questa operazione, sebbene all’interno del ciclo idrico integrato non sia un impianto indispensabile. Ma lo diventa per la sua efficienza e per le potenzialità che ha in una visione di sviluppo e ottimizzazione».

Smaltirà anche i reflui dei privati

Il sistema sarà infatti utilizzato da Alfa anche per finalità parzialmente diverse: «Proprio sfruttando la sua funzionalità elevata, recepirà anche i reflui da operatori privati del territorio, così che non sia più necessario andare a conferirli al di fuori della Provincia. Con questa operazione raggiungiamo due scopi: da una parte con la gestione pubblica gli utili generati dall’impianto restano ai Comuni; dall’altra permettiamo agli operatori di ridurre i costi di trasporto e conferimento, anche attraverso tariffe adeguate».

Prossimo passo acquisizione di quello di Caronno Pertusella

Il prossimo passo sarà l’acquisizione del depuratore di Caronno Pertusella da Lura Ambiente: «Abbiamo già firmato il contratto preliminare di acquisto notarile che renderà automatico dal 1 gennaio 2022 il passaggio dell’impianto ad Alfa, che già oggi gestisce il laboratorio di analisi all’interno. Nell’accordo con i Comuni di Caronno Pertusella e Saronno abbiamo accolto la richiesta di arrivare fino a fine anno per non interrompere la fatturazione». L’ultimo tassello del saronnese poi riguarda la rete acquedottistica: «Resta da chiudere l’acquisizione della rete gestita da Saronno servizi, è la piccola appendice che manca per completare tutto il territorio provinciale, oltre ai 40 Comuni che entreranno in Alfa alla scadenza naturale dei rispettivi contratti. E’ una società ben gestita che genera utili e servizi, standard che manterremo». Tra gli impianti acquisiti dal gestore unico provinciale ci sono anche quelli di fitodepurazione, sui quali Mazzucchelli è chiaro: «Non è obiettivo di Alfa incentivarli, ma anzi laddove possibile si punterà a dismetterli. Questo perché la fito depurazione è efficace solo in taluni contesti, ma a livello di efficacia è molto meglio conferire i reflui nei depuratori, che trattano le acque e le reimmettono in ambiente in modo più immediato e funzionale. Mentre spesso la fito depurazione trattiene depositi».

 

Torna alla homepage