Cronaca
Olgiate Olona

Il Cse di via don Minzoni rinasce, assegnato dal Comune il progetto «Liberi di Fare»

Il sindaco: "Crediamo molto in questo progetto per valorizzare il territorio con servizi innovativi, mediante la collaborazione con il Terzo Settore".

Il Cse di via don Minzoni rinasce, assegnato dal Comune il progetto «Liberi di Fare»
Cronaca Valle Olona, 13 Novembre 2021 ore 15:12

La gestione in partnership del progetto LI.N.FA (Liberi di Fare) destinato a persone disabili nell’immobile di proprietà Comunale di via Don Minzoni 33, andrà alla Cooperativa Progetto Promozione Lavoro.

Il Cse di via Minzoni diventa la casa del progetto "Liberi di Fare"

Il 12 ottobre la Commissione preposta a valutare le due domande pervenute per l’assegnazione dell’immobile comunale ha valutato il progetto di ciascun afferente e ha preso la sua decisione. Con l'assegnazione del CSE alla Cooperativa Progetto Promozione Lavoro si è individuato il partner della co - progettazione per il progetto LI.N.FA* fortemente voluto dalla Amministrazione e sviluppato dall'ufficio Servizi Sociali. «Crediamo molto in questo progetto per valorizzare il territorio con servizi innovativi, mediante la collaborazione con il Terzo Settore, destinati a persone disabili e fragili. La CPPL rappresenta un importante realtà del nostro territorio nel mondo della disabilità», ha affermato il sindaco Gianni Montano.

A breve il tavolo di co-progettazione tra Comune e Cooperativa

Nei prossimi giorni sarà avviato il tavolo per sviluppare la co-progettazione tra Comune e Cooperativa, atta a definire gli aspetti esecutivi del progetto, tenendo conto anche delle proposte aggiuntive. La co-progettazione mira ad arricchire e ampliare l'offerta di servizi destinati alle fasce deboli. «Un percorso che porterà, ci auguriamo in tempi rapidi, alla stipula della convenzione. Ringraziamo la dottoressa Monica Rigo per il prezioso lavoro di sviluppo del progetto LI.N.FA e il dottor Alfonso Castellone come Responsabile dei Servizi Sociali che hanno permesso di arrivare a questo importante risultato che rappresenta un ulteriore passo avanti nel Sociale e nei servizi offerti alle fasce deboli nel nostro Comune», ha aggiunto l’assessore ai Servizi sociali Mauro Carnelosso.

 

Torna alla homepage