Cronaca
Busto

Il calendario "Made in carcere" de La Valle di Ezechiele, per un 2022 di rinascita

Don David Maria Riboldi: "Chi prende in mano uno dei nostri calendari tocca qualcosa che sa di rinascita. Non tanto per quanto ritratto, descrittivo della vita quotidiana in carcere, quanto per chi e come è stato realizzato"

Il calendario "Made in carcere" de La Valle di Ezechiele, per un 2022 di rinascita
Cronaca Busto Arsizio, 31 Dicembre 2021 ore 10:09

Dodici mesi, dodici scatti per il calendario "Made in carcere" realizzato da La Valle di Ezechiele.

Calendario "Made in carcere" per un anno di rinascita

La fine di un progetto ma anche un racconto per immagini del carcere, dal carcere. E' il calendario promosso dalla cooperativa La Valle di Ezechiele, nato grazie alla  disponibilità della Direzione della Casa Circondariale di Busto Arsizio. Calendario che nasce da un progetto  strutturato non come un'incursione dentro le mura di un bravo fotografo, ma come un corso di fotografia, in 10 lezioni, da due ore. Docente, il giovane fotografo Hermes Mereghetti, figlio d'arte, che l'anno scorso accompagnò suo padre in un reportage su incarico del Ministero della Giustizia sul covid a San Vittore (pubblicato su Repubblica).

Suo il corso ma le foto sono tutte dei 19 iscritti, di 9 etnie diverse, per i 15 posti a disposizione.

Il video del backstage:

"Una bella sfida, in partenza. Una grande gioia, alla fine", racconta il consigliere della coopoerativa La Valle di Ezechiele e cappellano del carcere di Busto Arsizio don David Riboldi.

"Una precisazione importante. Le foto non le ha scattate Hermes. Le hanno pensate e scattate gli iscritti al corso - precisa -  Per questo siamo orgogliosi, come "La Valle di Ezechiele", di presentare l'unico calendario fotografico 100% made in carcere: dall'ideazione alla stampa, affidata alla cooperativa zerografica, nel carcere di Bollate. Chi prende in mano uno dei nostri calendari tocca qualcosa che sa di rinascita. Non tanto per quanto ritratto, descrittivo della vita quotidiana in carcere, quanto per chi e come è stato realizzato".

"Stupore è nato dal gruppo, dall'amalgama di persone che ordinariamente si trovano spesso su fronti opposti, perché appartenenti a ceppi etnici diversi - ha concluso Riboldi - Si è creato un algoritmo di piacevolezza dello stare insieme, davvero inatteso. Il mercoledì, giorno del corso, era un giorno diverso dagli altri, sul calendario. Molto ha fatto Hermes, la cui eccellenza nelle relazioni ha fatto sì che La Valle di Ezechiele lo assumesse al capannone di Fagnano quale responsabile".

Il calendario può essere ordinato a questo link

Seguici sui nostri canali