Cronaca
Tradate

I banditi, il coltello e la fuga: caccia ai ladri in via Sabotino

Il proprietario di casa li ha visti grazie alla telecamera dell'appartamento e, rientrato, se li è trovati davanti. Dopo la fuga, carabinieri e residenti all'inseguimento

I banditi, il coltello e la fuga: caccia ai ladri in via Sabotino
Cronaca Tradate, 18 Ottobre 2021 ore 09:30

Carabinieri a sirene spiegate, residenti in strada al fianco dei militari a caccia dei ladri sabato 16 ottobre, in via Sabotino a Tradate.

Ladri in via Sabotino, torna l'incubo furti

Una serata concitata, col rischio di una tragedia. E in via Sabotino, strada dove diversi anni fa proprio in reazione ai continui furti nacque il primo nucleo delle Vedette (cittadini impegnati a fare rete per la sicurezza come col Controllo di Vicinato) torna la paura dei ladri. Che sabato sera erano anche armati.

L'allarme  è scattato dopo le 21, quando una banda di furfanti è stata sorpresa dal proprietario di casa all'interno del proprio appartamento: avevano aspettato che uscisse e poi, convinti di aver strada libera, si sono introdotti e hanno iniziato a fare razzia. Nel mirino, e nel bottino, pare un Rolex, gioielli e preziosi. Un colpo ripreso, però, da una telecamera che il proprietario di casa aveva installato e con la quale ha visto i ladri all'opera.

Da quel che si apprende sarebbe quindi rientrato immediatamente. Trovatosi di fronte a un ladro lo avrebbe bloccato ma un secondo a quel punto avrebbe estratto un coltello. Lasciato il malvivente, insieme al socio (o ai soci, non si sa se erano in due o in tre) il malvivente si è dato alla fuga approfittando probabilmente delle vie laterali e della Varesina.

Caccia ai ladri

L'intervento dei carabinieri è stato quasi immediato. Così come la reazione dei residenti, messi in allarme dalle concitate grida dall'interno dell'appartamento depredato. Numerosi sono scesi in strada e hanno iniziato la caccia ai ladri, nella speranza di trovarli e permettere alle forze dell'ordine di arrestarli. Una reazione decisa, istintiva e corale. Purtroppo inutile: i banditi avevano già fatto perdere le proprie tracce riuscendo a sfuggire alle ricerche di residenti e militari. Che hanno subito avviato le indagini per risalire ai banditi, raccogliendo testimonianze e altri elementi che potrebbero aiutarli nell'identificazione. Tra cui le riprese della telecamera del derubato.