Cronaca
Caronno Varesino

Grazie a un bando regionale si iniziano i lavori per Villa Menni

La riqualificazione destinerà l’edificio a nuova sede municipale, alla biblioteca e a spazi espositivi.

Grazie a un bando regionale si iniziano i lavori per Villa Menni
Cronaca Tradate, 16 Aprile 2022 ore 12:00

Lo scorso anno l’Amministrazione ha partecipato al bando Regionale per interventi finalizzati all’avvio di processi di rigenerazione urbana, ottenendo un esito favorevole.

Villa Menni, via ai lavori grazie a un bando

Oggetto la storica Villa Menni. Commenta il sindaco Raffaella Galli: «Siamo pienamente soddisfatti del risultato ottenuto. Non possiamo che ringraziare Regione Lombardia per questa opportunità». L’immobile appartiene da diversi anni al patrimonio immobiliare pubblico del Comune ed è ubicato in posizione centrale del nostro paese. Con questo finanziamento l’Amministrazione potrà dare l’avvio a parte di un processo di ristrutturazione che porterà a sua conclusione alla sistemazione dell’edificio destinato a nuovo municipio. «Naturalmente l’intervento è molto più importante, ma con questo step ci viene data l’opportunità di operare sul piano terreno della struttura».

Intervento importante per il paese e tutto il territorio

L’intervento è di grande importanza e valenza per il territorio e la comunità. La riqualificazione destinerà l’edificio a nuova sede municipale per le funzioni istituzionali e di rappresentanza, nonché la biblioteca e spazi espositivi, incidendo sulla qualità della vita degli abitanti e sul loro senso di appartenenza ai luoghi contribuirà a promuovere una maggior coesione sociale. Un recupero dell’immobile con funzioni pubbliche, sociali e culturali. Un rinnovato edificio, riqualificato per soddisfare la crescente domanda di spazi per la socializzazione, e luoghi più vivibili, sicuri e funzionali ad uno sviluppo sostenibile e competitivo del territorio. Il costo di questa parte del progetto è di 700milia euro, il contributo stanziato da Regione 490mila, mentre i restanti 210mila verranno garantiti con fondi propri di bilancio comunale. La volontà è quella di creare un polo istituzionale, culturale in pieno centro del paese, che andrebbe a valorizzare l’edificio storico.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter