Paura a bordo

Grandine in quota, danni a vetri e fusoliera: atterraggio d'emergenza a Malpensa

Dopo soli 5 minuti dal decollo il Boeing per New York si è trovato in una tempesta di acqua e ghiaccio: impossibile proseguire il volo

Grandine in quota, danni a vetri e fusoliera: atterraggio d'emergenza a Malpensa
Cronaca Gallarate, 14 Luglio 2021 ore 09:49

Nel tardo pomeriggio di ieri, martedì 13 luglio 2021, un Boeing 777 decollato da Milano Malpensa e diretto a New York è stato danneggiato da una grandinata quando transitava sopra al Lago d'Orta.

Grandine in quota, Boeing danneggiato

Un Boeing 777-300ER della compagnia Emirates ha compiuto un atterraggio d’emergenza a Milano Malpensa subito dopo il decollo a causa di una grandinata sulla zona che ha rotto diversi vetri e danneggiato la fusoliera in più punti, come si può vedere dalle foto del Centro Meteo Piemonte.

2 foto Sfoglia la gallery

Tanta paura per i passeggeri anche perché i piloti hanno tentato un primo atterraggio d’emergenza sulla pista senza riuscirci. Sono poi risaliti in quota per atterrare nuovamente con successo.

Il Boeing ha lanciato l'allarme dopo soli 5 minuti dal decollo, ma ha dovuto aspettare circa un'ora e mezza prima di poter atterrare a Malpensa. L'aereo ha infatti dovuto smaltire il kerosene a bordo, che superava il limite consentito per l'atterraggio.