Cronaca

Gerenzano, in pensione lo storico messo comunale

Luigi Sforza ha raggiunto la pensione dopo 42 anni di lavoro, di cui circa 39 nel municipio gerenzanese, dove ha iniziato nel 1983 come stradino.

Gerenzano, in pensione lo storico messo comunale
Saronno, 14 Ottobre 2020 ore 14:17

Gerenzano, il messo comunale Luigi Sforza ha raggiunto la meritata pensione dopo 42 anni di onorato lavoro, di cui circa 39 nel municipio gerenzanese, dove ha iniziato la sua carriera nel 1983 come stradino.

Gerenzano, il racconto dello storico messo

«La mia prima attività lavorativa è stata nel privato in una fornace nella provincia di Viterbo, mia terra d’origine, e poi mi sono trasferito nel 1981 al nord, dove ho lavorato in una ditta. Mi sono poi candidato come stradino per il Comune di Gerenzano e sono stato assunto. Dopo sei anni ho assunto il ruolo di messo, figura prima mancante, vincendo un concorso interno e, quattro anni fa, con il pensionamento di una dipendente del protocollo, ho iniziato a lavorare in quel settore», ricorda Sforza, che è entrato in municipio a Gerenzano grazie all’incoraggiamento della moglie Caterina Manzoni.

Il grazie alla moglie e alla comunità

«E’ lei che mi ha spronato a partecipare al concorso, io non volevo perché non avrei mai immaginato di avere possibilità di essere assunto, cosa che è invece successa il 31 dicembre 1982. Ho poi iniziato a lavorare a febbraio dell’anno successivo». Sforza porterà con sé bellissimi ricordi: «Ho conosciuto tantissimi gerenzanesi e, anche se vivo a Turate, sento più mia la comunità di Gerenzano e continuerò a frequentarla per i vari servizi. Ringrazio tutti i colleghi e gli amministratori, con cui non ho mai avuto problemi». E infine: «Ora avrò più tempo da dedicare alla lettura, al bricolage e a tutte le attività domestiche che mi piacciono». L’Amministrazione Campi ha consegnato a Sforza una targa per ringraziarlo dell’impegno profuso per Gerenzano in così tanti anni di attività.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia