Tradate

Gattino investito in Varesina, tratto in salvo dai Carabinieri

Soccorso dalle animaliste Merina, Teresa e Alessandra è stato portato dal veterinario: “Abbiamo bisogno del vostro aiuto per pagare le cure”

Gattino investito in Varesina, tratto in salvo dai Carabinieri
Tradate, 04 Maggio 2020 ore 11:00

 

 

Gattino di soli 30/40 giorni investito in Varesina e ferito. Soccorso dai carabinieri e poi dalle volontarie animaliste,  ha bisogno di cure: “Aiutateci a sostenere le spese veterinarie, salviamolo insieme”.

Gattino investito in Varesina

L’allarme è stato lanciato da una passante sabato pomeriggio. Transitando sulla Varesina, all’altezza dell’ex supermercato Pozzoli, ha notato il gattino ferito e immobile in mezzo alla carreggiata. I primi ad intervenire sono stati i carabinieri di Tradate: l’indifeso cucciolo è stato tratto in salvo e consegnato nelle mani di  Teresa Giordan, Alessandra Premoli e Merina Curci, tre volontarie dal cuore d’oro che anche in questo periodo hanno continuato la loro missione di salvataggio di animali.

Appello: “Aiutateci, il micino ha bisogno di cure”

Il gattino probabilmente era stato investito, fortunatamente di striscio, da qualche auto. “All’inizio sembra stesse bene, ma verso sera si è sentito male e lo abbiamo dovuto portare dal veterinario”, spiegano le instancabili volontarie che lanciano un appello: “Chiediamo un aiuto per sostenere le spese mediche necessarie per salvare il dolce e grazioso gattino, è molto piccolo e ancora non è autosufficiente. Quando si riprenderà potrà essere adottato. Se qualcuno fosse interessato può contattarci”. Le volontarie lo hanno vegliato fino a tarda notte, ma si sono recate anche sul luogo dell’investimento per perlustrare l’area: sospettavano che ci fossero altri cuccioli senza padrone da portare in salvo. Le volontarie ricordano quanto sia importante allertare subito i soccorsi, il tempestivo intervento può permettere di salvare la vita agli animali feriti.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia