Gallarate

Furto dal parrucchiere in centro, identificato e denunciato grazie alla scientifica

Ad incastrarlo alcune tracce lasciate all'interno del negozio, dal quale se n'era andato con un magrissimo bottino

Furto dal parrucchiere in centro, identificato e denunciato grazie alla scientifica
Cronaca Gallarate, 09 Luglio 2021 ore 15:07

La Polizia di Stato di Gallarate al termine di una accurata attività investigativa, ha identificato ed immediatamente rintracciato l’autore di un furto da un parrucchiere del centro gallaratese.

Furto dal parrucchiere a Gallarate, identificato

Gli investigatori di via Ragazzi del ’99 hanno iniziato ad indagare il 28 giugno scorso, quando gli operatori di volante del Commissariato di P.S. hanno effettuato un sopralluogo presso un parrucchiere del centro cittadino. Il titolare all’apertura della sua attività si era accorto che qualcuno nella notte aveva sfondato la finestra, si era intrufolato nei locali danneggiando suppellettili e mettendo tutto a soqquadro, per poi rubare “soltanto” pochi spiccioli della macchinetta del caffè e altri oggetti di scarso valore.

Identificato: un 34enne pregiudicato

L’incauto ladro, tuttavia, probabilmente nel rovistare frettolosamente gli ambienti alla ricerca di oggetti di valore, ha lasciato alcune sue tracce che rilevate dalla polizia scientifica intervenuta prima che potessero disperdersi hanno consentito, insieme alla raccolta di ulteriori elementi probatori esaminati e ben cristallizzati durante il sopralluogo, di individuare il ladro.

Si trattava di un pregiudicato 34enne, con svariati precedenti penali soprattutto per reati contro il patrimonio. Una vecchia conoscenza dei poliziotti del Commissariato anche perché attualmente sottoposto all’affidamento in prova, una misura alternativa alla detenzione concessagli dal Tribunale di Sorveglianza di Milano.

L’attività investigativa, la conoscenza del territorio e del contesto criminale cittadino oltre alla costante attenzione verso i reati predatori, hanno consentito di ricostruire la vicenda, inchiodando l’uomo alle proprie responsabilità, denunciato all’Autorità Giudiziaria per il reato di furto aggravato dall’averlo commesso durante l’esecuzione di una misura alternativa alla detenzione.