Varese

Doppia tappa a Varese per la traversata d'Italia a piedi dell'Avisino Maurizio Grandi

900 chilometri da Trieste ad Aosta per promuovere la donazione del sangue e i valori dell'Avis

Doppia tappa a Varese per la traversata d'Italia a piedi dell'Avisino Maurizio Grandi
Cronaca Varese, 07 Luglio 2021 ore 16:50

Oggi (7 luglio) e domani le due tappe varesine, all’insegna del dono e della bellezza del territorio, per Maurizio Grandi donatore di Carugate in cammino per la traversata d'Italia da Est a Ovest per promuovere la donazione di sangue.

Traversata d'Italia per promuovere la donazione di sangue

Ha fatto la sua prima tappa nel Varesotto oggi, 7 luglio, il “cammino da Trieste ad Aosta con l’Avis” di Maurizio Grandi, donatore 62enne di Carugate partito domenica 14 giugno da Trieste con l’obiettivo di arrivare ad Aosta in 34 tappe sensibilizzando all’importante gesto della donazione del sangue e testimoniandolo con la sua presenza.

Il camminatore avisino è arrivato a Varese nel primo pomeriggio e ha scelto di salire al Sacro Monte di Varese dove è stato accompagnato da una delegazione di Avis Provinciale Varese, alla quale si è unita una rappresentanza del Gruppo Alpini Varese. In cima, sotto la statua del Mosè, ad accoglierlo ha trovato un altro gruppo di sostenitori con 30 metri di striscione con i colori di Avis, bandiere e i timbri di varie Avis Comunali del territorio. Obiettivo? Suggellare il momento di incontro e tenere traccia della tappa come accade in qualsiasi cammino. All’incontro era presenta anche Alberto Barcaro, consigliere della Provincia di Varese con delega alla Protezione Civile.

In cammino coi valori Avis

6 foto Sfoglia la gallery

Per Avis Provinciale Varese si è trattato di un momento importante per far sentire il calore dell’accoglienza e il senso di appartenenza ai valori del dono e della solidarietà che sono propri di chi decide di entrare a far parte di questa associazione. Momenti come questo sono in primis occasioni per puntare l’attenzione di tutti su di un gesto fondamentale come quello del dono del sangue e sulla sua importanza.

Domani tappa a Laveno

Intanto il cammino prosegue e domani, giovedì 8 luglio, Maurizio Grandi sarà in un altro luogo simbolo della bellezza del nostro territorio, a Laveno Mombello, per prendere il traghetto e da lì accorciare ancora la distanza verso la meta finale. Anche a Laveno ad accoglierlo ci sarà una rappresentanza formata da volontari e donatori dell’Avis “Verbano Orientale”: Avis Medio Verbano, Avis Luino, Avis Angera Taino.

L’arrivo alla tappa finale, cioè ad Aosta, è previsto per il 16 luglio: sulle sue gambe ci saranno 900 chilometri percorsi e nei suoi ricordi tutti gli amici di Avis che lo avranno accolto lungo il tragitto, a testimonianza di un valore che unisce e permette di condividere l’ideale della solidarietà. Sulla pagina FB Maurizio Grandi è possibile seguire le tappe future e rivedere quelle passate.