Cambio vita

Diventare gestore di un rifugio alpino: via al corso online

Una possibilità per gli amanti della montagna che vogliono cambiare vita

Diventare gestore di un rifugio alpino: via al corso online
Varese, 12 Novembre 2020 ore 18:15

Diventare gestore di un rifugio alpino? Regione Lombardia parte con il primo corso di formazione: quattro appuntamenti tutti online.

Diventare gestore di un rifugio alpino, un corso per tutti

Regione Lombardia organizza il primo corso di formazione per gestore di rifugi alpini in quattro date (23-24-30 novembre, 1 dicembre) in modalità on line. Il corso per gestore dei rifugi è gratuito e aperto a tutti i soggetti che intendono intraprendere questa attività.

“Regione Lombardia – spiega l’assessore alla Montagna, Enti locali e Piccoli Comuni, Massimo Sertori – dimostra ancora una volta la propria sensibilità rispetto ad un settore così importante. Come quello del turismo di qualità. Le persone, attraverso la fruizione dei rifugi, possono infatti apprezzare territori fantastici. Ma anche scoprire paesaggi mozzafiato. I quali, allo stesso tempo, possono diventare vulnerabili senza qualcuno che se ne prenda cura adeguatamente”.

LEGGI ANCHE: Vuoi cambiare vita? Sui monti del Lago di Como c’è in vendita il rifugio Cainallo

“E’ in quest’ottica – continua Sertori – che nasce il corso per gestori di rifugi alpini, fortemente voluto dalle associazioni, che dà il via alla nascita di un nuovo profilo professionale che accerti l’attività del rifugista, come prezioso e discreto custode della montagna”.

Il programma del corso e le modalità per l’iscrizione, entro il 19 novembre 2020, sono reperibili sul sito internet di Ersaf (Ente regionale Servizi Agricoltura e Foreste).

LEGGI ANCHE: Vuoi diventare casaro di montagna? Regione organizza un corso

Gli esenti dal corso di gestore dei rifugi

Sono esentati alla frequentazione del corso i gestori di rifugi che risultano in possesso di uno dei seguenti requisiti:

  • Avere esercitato per almeno tre anni l’attività di gestore del rifugio oppure essere stato coadiutore familiare nella gestione di un rifugio, per almeno tre anni
  • diploma di istruzione professionale o di istruzione tecnica
  • diploma di qualifica di istruzione professionale, unitamente allo svolgimento dell’attività di rifugista da almeno un anno
  • abilitazione allo svolgimento delle attività professionali di aspirante guida alpina o guida alpina-maestro di alpinismo.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia