Cena in altezza

Dinner in the Sky: si vola a 50 metri di altezza, da oggi a Bellagio

L’iniziativa è stata portata nella Perla del Lario dallo chef del Ristorante Salice Blu

Dinner in the Sky: si vola a 50 metri di altezza, da oggi a Bellagio
Cronaca Comasca, 09 Settembre 2021 ore 09:51

La Perla del Lario ha ospitato oggi, per la prima volta, l’evento di "Dinner in the Sky Italia". L’esperienza culinaria a ben 50 metri di altezza accoglie turisti e curiosi dal mondo.

Dinner in the Sky: si vola a 50 metri di altezza, da oggi a Bellagio

Dinner in the Sky è salito in quota per la prima volta a Bellagio. L’iniziativa è stata portata nella Perla del Lario dallo chef del Ristorante Salice Blu, nonché volto noto del programma "La prova del cuoco" di Rai 1, Luigi Gandola che aveva preso parte all’evento tenutosi a Dervio: il primo in assoluto sul Lago di Como.

Dopo quell'esperienza, lo chef Gandola non poteva non rendere omaggio al suo paese attraverso uno show-cooking esclusivo che ha attirato persone a livello locale ma anche internazionale nelle varie edizioni in giro per il mondo.

Un'esperienza unica che, i colleghi di Prima Como lo hanno testato ieri (mercoledì 8 settembre), porta tanta adrenalina ma permette anche di rilassarsi per un'ora ad alta quota - il trucco è solo uno: non guardare giù.

"Abbiamo deciso di fare tutto a bordo – ha spiegato lo chef Luigi Gandola – E ci sono diversi menù: brunch, apericena, pranzo e cena che sono in doppio turno anche per agevolare i turisti. Il weekend dell’evento coincide con il Gran Premio di Monza, sarà una bella occasione e siamo quasi sold-out".

E, sugli obiettivi del progetto, aggiunge: "Mi piacerebbe portare ogni anno questo evento per una decina di giorni, anche per destagionalizzare il turismo a Bellagio. Per noi, come azienda, sarebbe bello seguire questo evento anche in altri Paesi. A livello locale, invece, si potrebbe pensare di coinvolgere anche i colleghi".

Il responsabile e concessionario esclusivo di Dinner in the sky Italia, Stefano Burotti, è felice della nuova collaborazione con Luigi Gandola e il suo staff ma anche di lanciare il progetto per la prima volta a Bellagio. "Con Luigi abbiamo già lavorato e siamo qui a Bellagio grazie a lui - ha spiegato - Siamo veramente fieri perché già il lago è una bellissima cartolina, in più per me Bellagio è la Montecarlo del lago. Sono contento di essere in questa magnifica location".

Anche l’Amministrazione comunale si è detta soddisfatta del fatto che Dinner in the Sky approdi a Bellagio: "Pur trattandosi di un’iniziativa privata, la supportiamo e sponsorizziamo volentieri – ci aveva detto l’assessore alla Cultura Paola Rossi – Soprattutto in un momento come questo, è un modo anche per allungare la stagione e rilanciare un turismo alternativo. È un’iniziativa nuova sul nostro territorio e quindi siamo ben contenti per questa possibilità. È un momento di rilancio e di speranza per tutti".

5 foto Sfoglia la gallery

L'evento si tiene da mercoledì 8 a domenica 12 settembre e, come annunciato oggi al primo "lancio", è già praticamente tutto esaurito per il fine settimana. Una bella iniziativa che dà ancora più risalto a Bellagio e al Lago di Como.