Menu
Cerca
Saronno

David di Donatello a Leanza, Airoldi: "Talento straordinario, grande orgoglio ma non una sorpresa"

I complimenti del sindaco Airoldi e del vicesindaco Succi dopo la premiazione sul palco del Teatro dell'Opera di Roma

David di Donatello a Leanza, Airoldi: "Talento straordinario, grande orgoglio ma non una sorpresa"
Cronaca Saronno, 13 Maggio 2021 ore 10:28

Continuano i messaggi di gioia e complimenti per l'artista saronnese Andrea Leanza che lunedì sera è stato premiato col David di Donatello per il suo lavoro nel film Hammamet dove ha dato a Pierfrancesco Favino "il volto" di Bettino Craxi. Un riconoscimento che per il sindaco di Saronno Augusto Airoldi diventa un incoraggiamento per fare della città un polo di sviluppo anche nella cultura e nelle arti.

David di Donatello a Leanza, i complimenti del sindaco

Un grande professionista di Saronno, Andrea Leanza, ha vinto ieri il David di Donatello 2021 per il trucco prostetico del film di Gianni Amelio "Hammamet", dedicato alla fase più controversa della vita di Bettino Craxi.

"È stata una notizia che ci ha riempito di orgoglio e di gioia come saronnesi e come Amministrazione comunale - dichiara il Sindaco Augusto Airoldi - ma non è stata una sorpresa per chi ha avuto la fortuna di conoscere la straordinaria professionalità e il talento cristallino di Andrea Leanza. Con lui e sul suo modello possiamo pensare e lavorare concretamente con ancora maggiore forza e credibilità ad una città che possa diventare un polo di sviluppo che abbia anche nella cultura e nelle arti un motore non solo per i cittadini, ma nondimeno per attrarre progetti e quindi turismo e iniziative utili al rilancio della città e del lavoro e dell'economia. Dopo la scelta dell'Accademia di Brera su Saronno e altri progetti che stiamo coltivando e costruendo, anche questo ulteriore segnale arrivato con il premio a Andrea Leanza ci incoraggia ad accelerare e a dare gambe alla nostra visione di futuro. Grazie Andrea!".

Il vicesindaco Succi: "Andrea figlio di una città del cinema"

Un plauso commosso arriva anche dalla vicesindaco Laura Succi, assessore alla Cultura della Città di Saronno: “Complimenti a Andrea, che ho il piacere di conoscere da tempo anche per il mio lavoro nel cinema. Il riconoscimento che il cinema italiano gli ha dato è anche un modo per ricordare a noi saronnesi come la nostra città generi un talento così non a caso, visto il rapporto privilegiato che abbiamo con il cinema, sia per la tradizione delle rassegne seguitissime sia per la formazione sul cinema rivolta agli studenti e agli adulti che proponiamo. Sarebbe una grande idea quella di partire da una professionalità di livello internazionale come Andrea per sviluppare insieme un filone di attività artistico-artigianali come la sua nel campo dello spettacolo cinematografico e in generale delle arti visive multimediali”.