Saronno

Dalla comunità ortodossa di Saronno donazione di generi alimentari

Consegnati tre bancali di generi alimentari all’Emporio della Solidarietà e alla Mensa di Betani da destinare a chi ha bisogno.

Dalla comunità ortodossa di Saronno donazione di generi alimentari
Saronno, 06 Maggio 2020 ore 12:59

LA COMUNITA’ PASTORALE ORTODOSSA HA DONATO GENERI ALIMENTARI AI BISOGNOSI

Dalla comunità ortodossa un aiuto concreto

Dalla chiesa ortodossa donati generi alimentari a chi ha bisogno. In un periodo in cui la comunità saronnese e non solo, si trova a vivere un momento di difficoltà causato dall’emergenza sanitaria e dalle forti limitazioni alle attività produttive, sono molte le persone che hanno necessitato del sostegno da parte di quegli enti che da sempre offrono il loro supporto.

Oltre 500 richieste di aiuto

Sono oltre 500 le richieste di pacchi alimentari pervenute in un solo mese all’ufficio Servizi Sociali, anche da coloro che non si erano mai affacciati a questa realtà. Proprio in questo contesto, la Comunità pastorale presente a Saronno dal 2002 con la Chiesa Copta Ortodossa in via Quintino Sella, ha deciso di donare tre bancali di generi alimentari all’Emporio della Solidarietà e alla Mensa di Betania, due servizi attivi in Casa di Marta per la distribuzione e risposta al bisogno alimentare delle persone in difficoltà.

3 foto Sfoglia la gallery

Il commento di don Grabriele Mansour

Ringraziamo il sindaco di Saronno per questa opportunità. Le nostre donazioni sono un piccolo aiuto rispetto a quello che il Comune fa nei confronti delle persone in difficoltà. In questo periodo è importante restare uniti, solo così si possono superare le criticità. Porgiamo i saluti da parte di Sua eminenza Anba Antonio, Vescovo della Diocesi Copta Ortodossa di Milano e dintorni”, commenta don Gabriele Mansour.

Il sindaco di Saronno

Molte sono state le raccolte fondi in città a beneficio dell’ospedale, degli operatori sanitari e di chi si è trovato in difficoltà a causa dell’emergenza sanitaria. Ringrazio Don Gabriele Mansour e Don Maximos Soliman e tutti coloro che si sono attivati per questa iniziativa, segno di solidarietà, altruismo, buon cuore e fede. La speranza di trovare una soluzione risolutiva per questo virus è viva in tutti noi, ma sapendo che ci vorrà del tempo è bene pensare a sostenere quanti sono rimasti privi di reddito regolare e sufficiente”, dichiara il sindaco Alessandro Fagioli.

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
ANCI Lombardia