Cronaca
Laveno

Dal furto alla rapina impropria: in due pestano la guardia del Tigros, arrestati

In manette i due aspiranti ladri-rapinatori

Dal furto alla rapina impropria: in due pestano la guardia del Tigros, arrestati
Cronaca Valli e Laghi, 13 Dicembre 2022 ore 09:54

Sono passati rapidamente dal furto alla rapina impropria i due oggetti, italiani, arrestati dai Carabinieri della Compagnia di Luino dopo aver pestato l'addetto alla vigilanza del Tigros di Laveno per rubare alcuni articoli di scarso valore.

Dal furto alla rapina. A farne le spese, l'addetto della vigilanza

Anche in occasione di questo periodo prefestivo, senz’altro più attrattivo di reati predatori in danno di esercizi commerciali e della loro clientela, l’Arma dei Carabinieri compie ogni sforzo per incrementare la sicurezza della cittadinanza attraverso una maggiore presenza sul territorio con risorse umane e materiali maggiormente orientate allo scopo.

Nell’ambito di tale strategia si può inserire l’intervento operato a sfavore di due cittadini italiani, originari rispettivamente di Cittiglio e Cuveglio, i quali, lunedì nel tardo pomeriggio, avevano pensato di sottrarre dal supermercato Tigros di Laveno Mombello alcuni articoli di poco valore pensando, spavaldamente, di rimanere impuniti. Un addetto alla vigilanza e controllo aveva però notato gli strani movimenti e fermato uno dei due che era stato visto passare le casse senza aver pagato.

L'aggressione

Dalle legittime richieste di chiarimento del dipendente è nata subito una reazione molto violenta del presunto responsabile del tentativo di furto il quale, a quel punto, è stato subito aiutato dal complice nel percuotere ripetutamente l’addetto ai controlli. Ciò che era così nato come tentativo di furto si è quindi velocemente trasformato in una rapina impropria per l’uso appunto della ripetuta violenza adoperata sulla persona del malcapitato dipendente dell’esercizio commerciale al fine di assicurare la sottrazione della merce.

L'arrivo dei carabinieri e l'arresto

I piani di fuga dei malfattori, a quel punto, sono stati infatti definitivamente guastati dall’intervento repentino, in flagranza di reato, di una pattuglia della locale Stazione dei Carabinieri, dipendente dalla Compagnia Carabinieri di Luino, che, immediatamente inviata sull’intervento, ha proceduto all’individuazione e all’arresto delle due persone ritenute responsabili del reato.

Dopo gli accertamenti di rito, l’assicurazione delle fonti di prova e la restituzione della merce illegittimamente sottratta, i due presunti responsabili sono stati tradotti presso la casa circondariale di Varese a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Seguici sui nostri canali