Menu
Cerca
Violazioni

Consumazioni all’interno del locale: due chiusure disposte a Cirimido ed Erba

Oltre a carenze nel materiale informativo e di igienizzazione, nei due locali si servivano tranquillamente avventori e clienti all'interno

Consumazioni all’interno del locale: due chiusure disposte a Cirimido ed Erba
Cronaca Comasca, 27 Marzo 2021 ore 14:12

Nella serata di ieri, venerdì 26 marzo, il personale della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Questura, ha proceduto alla chiusura per un periodo di cinque giorni giorni per due locali, sorpresi a servire consumazioni all’interno.

Consumazioni all’interno del locale: disposte due chiusure a Cirimido ed Erba

Uno di questi è il Bar Hamilton’s, di Cirimido. Grazie alla segnalazione giunta alla Centrale Operativa attraverso l’app “Youpol” si è accertato che, all’interno del locale, era consentita la consumazione al banco e che anche dopo la chiusura gli avventori continuavano a rimanere all’interno dove peraltro non c’era alcuna informativa alla clientela prevista dalla normativa anti-Covid.

Oltre alla sanzione accessoria della chiusura, a carico del titolare è stata elevata la prevista sanzione amministrativa per l’inosservanza della normativa vigente per la prevenzione della diffusione del virus, mentre nei confronti dei quattro avventori presenti, tutti provenienti dai comuni vicini, sono state elevate altrettante sanzioni amministrative. Ancora una volta l’app realizzata dal Dipartimento della P.S. ha dimostrato la sua utilità permettendo a chiunque di segnalare alla Centrale Operativa della Polizia di Stato oltre a qualsiasi fatto costituente reato, anche situazioni di degrado e fatti che possono creare turbative per la sicurezza pubblica.

Sempre nella stessa serata, è stato sanzionato amministrativamente e chiuso per cinque giorni il ristorante–pizzeria “Reginella”, di Erba. Anche in questo caso gli agenti della Questura hanno costatato, oltre alla mancanza dell’informativa di prevenzione per la clientela, la presenza di avventori che consumavano all’interno del locale e che non erano stati messi a disposizione degli stessi i previsti prodotti igienizzanti; inoltre i gestori non indossavano la prescritta mascherina durante lo svolgimento delle loro mansioni.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli