Saronno

Confusione Covid? A Saronno nasce “Saronno Amica – Ascolta e Risponde”

Un o strumento per eliminare la confusione sulle regole in continua evoluzione e avere informazioni sui servizi attivati dal Comune

Confusione Covid? A Saronno nasce “Saronno Amica – Ascolta e Risponde”
Cronaca Saronno, 19 Dicembre 2020 ore 09:03

“Saronno Amica” è stata una delle parole chiave per la campagna che ha portato Augusto Airoldi a diventare il nuovo sindaco di Saronno. È quindi nella direzione di una città più vicina ai suoi abitanti, come può essere un amico, che va a inquadrarsi il nuovo progetto dell’Amministrazione saronnese, chiamato appunto “Saronno Amica – Ascolta e risponde”.

Nasce “Saronno Amica – Ascolta e risponde”

Il progetto si concretizzerà inizialmente in servizio telefonico, gestito da volontari, che si rivolgerà a tutti coloro che in questo momento non riescono a trovare informazioni corrette e soluzioni pratiche per soddisfare le proprie necessità nell’ambito dell’emergenza Covid-19. I volontari, quindi, saranno a disposizione per aiutare i cittadini a orientarsi tra le tante informazioni reperibili online nelle FAQ dei vari enti (Minsteri, Regione Lombardia, AST Insubria, ecc.) o per spiegare quali siano i servizi attivati dal Comune per chi ha esigenze e difficoltà specifiche, come la spesa a domicilio, i ticket per il sostegno alla spesa, l’accesso al punto Covid recentemente creato, ecc.

Operatori formati

Inoltre gli operatori, grazie a una formazione specifica effettuata con Croce Rossa Italiana – Comitato di Saronno, che è parte integrante del progetto, potranno aiutare a dare delle informazioni su quelle che sono le indicazioni sanitarie vigenti, senza entrare nell’ambito diagnostico, che resta di stretta competenza dei medici di famiglia e della autorità sanitarie

“Un aiuto per chi si sente disorientato”

“Saronno Amica nasce dall’esigenza di dare un sostegno a tutte quelle persone, pensiamo soprattutto ai più anziani, che si sentono disorientate in questo periodo, durante il quale le normative cambiano in continuazione – spiega il sindaco Augusto Airoldi – Ma non è solamente un “servizio tecnico”: l’abbiamo pensato come un telefono “di prossimità” che faccia sentire il supporto della nostra comunità a tutti coloro che soffrono dell’isolamento di questi giorni e sentono la necessità di appoggiarsi a qualcuno per avere delle conferme sui comportamenti da tenere. Un amico, appunto, che oggi può aiutare sul Covid mentre domani magari potrà avere un altro ruolo a seconda delle esigenze”.

Cercansi volontari

Chi volesse proporsi come volontario potrà trovare nei prossimi giorni i dettagli per presentare la propria candidatura sul sito del Comune di Saronno. È richiesta la disponibilità di almeno 2 ore continuative la settimana, un PC di proprietà e un’ottima capacità nell’uso delle risorse web, oltre all’attitudine relazionale necessaria per far parte di un servizio di questo tipo.

TORNA ALLA HOME

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità