Menu
Cerca
Confine

Como, alla dogana dice di avere solo 300 euro con sé: nel bagagliaio ce n’erano 215mila

I doganieri hanno sequestrato, come previsto dalla legge, la metà del denaro

Como, alla dogana dice di avere solo 300 euro con sé: nel bagagliaio ce n’erano 215mila
Cronaca Comasca, 12 Marzo 2021 ore 09:05

Como, alla dogana dice di avere solo 300 euro con sé: nel bagagliaio ce n’erano 215mila.

GUARDA IL VIDEO

Como, alla dogana dice di avere solo 300 euro con sé: nel bagagliaio ce n’erano 215mila

Continua l’attività di vigilanza dei funzionari ADM della Sezione Operativa Territoriale di Ponte Chiasso e dei militari della Guardia di Finanza del Gruppo di Ponte Chiasso, diretta a contrastare il traffico transfrontaliero di denaro.

Nelle scorse ore, a seguito di un controllo su un’autovettura diretta in Svizzera, è stata impedita l’esportazione di 215.410 euro da parte di un cittadino italiano che aveva dichiarato di avere soltanto 300 euro; il resto della valuta era stato nascosto nel bagaglio personale, in diversi tagli, all’interno di buste di plastica, assieme a due orologi Rolex.

Nel rispetto della normativa valutaria, che stabilisce l’obbligatorietà della dichiarazione in dogana per i trasferimenti di denaro contante, pari o superiori a 10.000 euro, si è provveduto a sequestrare il 50% della somma eccedente per un totale di 102.705 euro e a trattenere i due orologi sotto controllo doganale per gli accertamenti necessari.