Proteste

Commercianti in piazza Duomo contro il Dpcm, presente anche il Movimento Nazionale

Il Movimento: "Supporteremo fino in fondo la lotta di partite IVA, commercianti ed esercenti. Si deve riaprire tutto"

Commercianti in piazza Duomo contro il Dpcm, presente anche il Movimento Nazionale
Alto Milanese, 13 Novembre 2020 ore 13:46

Il Movimento Nazionale si è unito ieri, giovedì 12 novembre, alle proteste dei commercianti in piazza Duomo a Milano.

Commercianti in piazza: “Finora solo briciole”

L’approvazione del Decreto Ristori Bis non ha fermato le proteste contro il Governo. A scendere in piazza Duomo a Milano ieri, giovedì 12 novembre, soprattutto i commercianti, rimasti delusi da una realtà evidentemente non al livello delle promesse e rassicurazioni lanciate l’indomani del nuovo Dpcm dal Presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

Secondo le tante voci in piazza, quelle del Decreto Ristori sarebbero “solo briciole”, servite praticamente a pagare le tasse e poco o nulla in più. E tra incassi fermi o ridotti all’osso e costi fissi stabili quando non in aumento (come le bollette) la situazione è sempre più difficile. “Il Governo fa grandi annunci, ma alla fine paghiamo noi. Stanno alimentando la rivolta sociale”, lamentano dall’ombra del Duomo.

Presente anche il Movimento Nazionale

commercianti protesta piazza duomo

Non solo commercianti e partite Iva in protesta. Perchè i problemi di questo secondo lockdown, seppur con sfumature diverse, sono spesso comuni: il negoziante chiuso che non incassa e che si trova ristori sufficienti solo alle tasse soffre quanto il dipendente rimasto senza lavoro e in attesa della cassa integrazione. Per questo in piazza erano presenti anche diverse sigle e movimenti solidali con le rimostranze, tra cui il Movimento Nazionale:

“La nostra linea è chiara – fanno sapere – supporteremo fino in fondo la lotta di partite IVA, commercianti ed esercenti che non vogliono morire di uno Stato ladro e indegno. Riaprire tutto”.

TORNA ALLA HOME

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia