Cronaca
Busto

Chiama i soccorsi per un malore, li denigra e poi aggredisce i poliziotti

A un certo punto ha anche tentato di chiudersi nell'ambulanza per farsi "dare un passaggio". Riprendendo intanto la scena e minacciando di far passare guai a tutti

Chiama i soccorsi per un malore, li denigra e poi aggredisce i poliziotti
Cronaca Busto Arsizio, 06 Giugno 2022 ore 18:16

Dopo aver chiamato l’autombulanza dicendo di sentirsi male, insulta e ostacola gli operatori della Croce Rossa e finisce scagliandosi contro gli agenti della Volante del Commissariato della Polizia di Stato di Busto Arsizio. E' successo ieri mattina, domenica 5 giugno, in via Sondrio a Busto Arsizio.

Chiama i soccorsi, aggredisce i poliziotti

La chiamata era partita in via Sondrio, da un 26enne romeno. All'arrivo dell'ambulanza l’uomo, evidentemente ubriaco, in realtà impediva ai sanitari di svolgere il loro lavoro denigrandoli e pretendendo di stabilire chi e come dovesse rilevare i suoi parametri. Nel frattempo riprendeva la scena, affermando che avrebbe fatto passare dei guai a tutti, e inviava un messaggio vocale per sollecitare l’arrivo di imprecisati soggetti per dargli man forte.

Invitato a scendere dall’ambulanza, della quale evidentemente non aveva bisogno e che era bloccata da mezz’ora per le assurde pretese dell’uomo, lui ha cercato di chiudersi dentro il mezzo di soccorso dicendo che ne avrebbe approfittato per farsi “dare un passaggio”. Ai tentativi dei poliziotti di farlo scendere, il 26enne ha risposto scagliandosi contro gli agenti, riusciti a fatica a bloccarlo e ammanettarlo.

L'arresto

Dopo due passaggi dal pronto soccorso dell’ospedale, dovuti al fatto che aveva ricominciato a sostenere di accusare imprecisati malori e conclusi con le sue dimissioni con nessun giorno di prognosi, il ventiseienne, che ha già collezionato una serie di precedenti anche per fatti analoghi, è stato arrestato dalla Volante d’intesa con il PM di turno per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter