Cronaca
Cronaca

Cattivi odori nella Bassa Comasca e nel Saronnese: torna il problema

Le Amministrazioni di Turate, Gerenzano e Cislago hanno ricevuto nuove segnalazioni, che potrebbero essere utili in vista del processo in atto contro due aziende.

Cattivi odori nella Bassa Comasca e nel Saronnese: torna il problema
Cronaca Comasca, 07 Agosto 2022 ore 15:16

Con la bella stagione e la necessità di tenere aperte le finestre, specialmente nelle ore mattutine e serali, il problema dei cattivi odori è tornato a tormentare i cittadini. Le Amministrazioni comunali di Turate, Gerenzano e Cislago hanno quindi ricevuto nuove segnalazioni, che potrebbero essere utili in vista del processo in atto contro due aziende della Bassa Comasca, e della prossima udienza prevista per l’8 settembre.

Cattivi odori nella Bassa Comasca e nel Saronnese: torna il problema

Sulla sua pagina istituzionale il Comune di Gerenzano si è già mobilitato facendo sapere: «Al fine di tutelare la salute dei propri cittadini e la qualità dell’aria e dell’ambiente, il Comune si è costituito parte civile, insieme ai vicini Comuni di Cislago e Turate, nel procedimento per le molestie olfattive nel nostro territorio. In attesa della definizione del giudizio, la cui prossima udienza è fissata per l’8 settembre, ricordiamo ai cittadini che possono continuare a segnalare all’Ufficio di Igiene Ambientale (attraverso la mail ambiente@comune.gerenzano.va.it) la presenza di sostanze maleodoranti  nell’aria, precisando, se possibile: l’orario (o l’intervallo orario) in cui si è percepito l’odore; l’indirizzo del luogo in cui si è percepito;  la descrizione della tipologia dell’odore (scarti animali, vegetali, altro); l’intensità dell’odore (bassa, media, alta)». Sette cittadini si sono proposti volontariamente per tenere monitorato il fenomeno: «Li ringraziamo per essersi proposti di monitorare, in maniera continuativa, e di segnalare i dati relativi alle molestie olfattive. Un ringraziamento anche a tutti coloro che hanno effettuato segnalazioni sul problema in questione che ci auspichiamo risultino utili in fase processuale». Sulla questione è intervenuto anche Alberto Oleari, sindaco di Turate, ente capofila nel protocollo d’intesa siglato per l’azione legale: «Non ci sono purtroppo grosse novità. Non sono stato convocato per l’udienza prevista a settembre, quindi verrò sicuramente sentito come teste più avanti. Per quanto riguarda il problema invece è oggettivo che anche in questa estate sia percepito, specialmente nella zona a nord del paese e nelle ore mattutine. Continuiamo a ricevere segnalazioni dei cittadini e a breve anche il nostro Comune pubblicherà un avviso sulle sue pagine come già fatto a Gerenzano».

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter