Cronaca
Cronaca

Cattivi odori nel Saronnese e Bassa Comasca: processo a rilento

E' stato rimandato tutto il 24 marzo per questioni organizzative interne al Tribunale.

Cattivi odori nel Saronnese e Bassa Comasca: processo a rilento
Cronaca Comasca, 22 Gennaio 2022 ore 13:30

Si allungano ancora i tempi del processo sui cattivi odori in cui sono accusate due aziende della Bassa Comasca.

Cattivi odori nel Saronnese e Bassa Comasca: processo a rilento

Giovedì scorso si sarebbe dovuta tenere al Tribunale di Como l’udienza per l’audizione dei teste, tra cui lo stesso sindaco Alberto Oleari, ma è stato rimandato tutto il 24 marzo per questioni organizzative interne. E non è tra l’altro la prima volta che il processo subisce battute d’arresto: dopo la prima udienza del marzo 2021 si sperava infatti in qualche risultato concreto già a settembre, ma invece in quella seconda udienza era stata stabilita con gli avvocati delle varie parti solo la calendarizzazione delle audizioni dei testi, tra cui il sindaco Oleari, il comandante della Polizia locale turatese e altri soggetti coinvolti. Tutto era stato dunque rinviato di oltre tre mesi a gennaio e, a 2022 iniziato, le audizioni sono slittate ancora una volta di due mesi: prima di fine marzo infatti nessuno verrà ascoltato. I Comuni di Turate, Gerenzano e Cislago, rappresentati da un legale unico attraverso un protocollo d’intesa di cui Turate è l’ente capofila, si sono costituiti parte civile in questo processo per dare voce alle proteste e alle segnalazioni dei cittadini che in tutti e tre i paesi, per ripetute volte, hanno lamentato esasperati questo problema.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter