Castiglione Olona

Castiglione, classe in isolamento alle medie. Il punto del sindaco Frigeri VIDEO

Comune e scuola intanto acquistano lampade UV per sanificare i locali. Arrivati anche i nuovi banchi: "Non ci servivano ma grazie"

Castiglione, classe in isolamento alle medie. Il punto del sindaco Frigeri VIDEO
Valle Olona, 10 Ottobre 2020 ore 11:05

Il sindaco di Castiglione Olona Giancarlo Frigeri fa il punto sulla situazione dell’emergenza coronavirus in Comune: due i casi attivi, più un terzo in quarantena fuori paese, e una classe in isolamento in attesa dei tamponi.

Classe in isolamento alle medie di Castiglione

Due casi Covid attivi, un terzo in quarantena fuori paese e un alunno positivo alle medie, che ha costretto alla messa in isolamento di tutta la classe. Queste le ultime dal fronte del Covid a Castiglione Olona, comunicate dal sindaco Giancarlo Frigeri in un videomessaggio ai suoi cittadini. Una situazione che non preoccupa, quella a scuola, con le lezioni a distanza che inizieranno da lunedì in attesa dell’esito dei tamponi che saranno effettuati nei prossimi giorni.

Comjune e scuola prendono le contromisure

Intanto però il Comune, di concerto con la dirigenza scolastica, ha deciso di non rimanere inerme. Nei giorni scorsi insieme anche ai medici ha incontrato un fornitore di lampade UV ozonizzatrici. “Sia Amministrazione sia la scuola le hanno ordinate alcune – fa sapere il primo cittadino – Nel frattempo una ci è stata lasciata in prestito e con questa abbiamo sanificato alcune aule. L’operazione richiede circa 1 ora di tempo, quindi possiamo usare la stessa lampada su più locali, a rotazione”.

Sempre riguardo le scuole, sono arrivati 200 nuovi banchi dal Ministero. “Questa volta con le sedie, a differenza dei 200 consegnati prima – ricorda il sindaco – Ringraziamo chiaramente il Ministero, anche se non ci servivano. Ora sarà un problema capire dove stoccare quelli sostituiti, tutti ancora in buono stato, che non intendiamo buttare via”.

Appello a ragazzi e genitori: “Usate il buonsenso, rispettate le regole”

Infine, Frigeri lancia un appello a tutti i cittadini ma in primis ai più giovani e alle loro famiglie:

“I dati sono molto preoccupanti, cerchiamo di prendere sul serio questo momento e rispettare le regole. Le solite tre: mascherine, distanziamenti e lavarsi spesso le mani. In paese ho visto gruppi di ragazzini senza mascherina, assembrati, che si saltano praticamente addosso. Non va bene, e invito i genitori a invitarli al rispetto regole, perchè non si rendono conto dei problemi che possono creare a se stessi e alle proprie famiglie. Dobbiamo cercare di essere un po’ più severi. Invito al buonsenso, a rispettare queste tre piccole regole. Portiamola  questa mascherina, poi se si è da soli non serve ma se si incrocia qualcuno o se ci si ferma a parlare mettiamola”.

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia