Cronaca
Lutto

Castellanza piange per l'addio al Maestro Lino Rossini

Si è spento ieri, giovedì, il pianista ritenuto uno degli interpreti più illuminati di Schubert, direttore artistico di oltre 30 stagioni musicali cittadine

Castellanza piange per l'addio al Maestro Lino Rossini
Cronaca Valle Olona, 02 Settembre 2022 ore 13:50

Sì è spento nella giornata di giovedì 1 settembre a Castellanza il Maestro Lino Rossini. Il Sindaco della Città di Castellanza, Mirella Cerini, e l’Assessore alla Cultura, Davide Tarlazzi, a nome di tutta l’Amministrazione Comunale, hanno voluto così ricordare il Maestro, già cittadino benemerito della propria città.

Addio a Lino Rossini, Castellanza in lutto

“Siamo sinceramente rattristati per la scomparsa del Maestro Rossini – ha dichiarato il Sindaco Mirella Cerini -. Il virtuoso musicista che ha dato un enorme contributo al lustro della città di Castellanza, sia con la sua personale attività artistica, sia con quella di promozione e diffusione della cultura concertistica, meriti per i quali, già nel 2010, gli fu conferita la targa d’oro di Benemerenza Civica. Ma oggi ricordiamo anche l’uomo Lino Leopoldo, il suo amore per il pianoforte e la musica, la sua tenacia nel perfezionarsi sempre più, doti che, uniti all’innata maestria, lo hanno portato ad esibirsi sui palcoscenici più prestigiosi in Italia e all’estero, e al contempo il suo carattere profondamente schivo e riservato che non gli hanno mai permesso di esibirsi nella sua città natale, pur restando sempre presente e attento alla realtà musicale cittadina”.

Uno degli interpreti più interessanti di Schubert

Allievo di Alberto Mozzati (1917-1982), il Maestro Lino Rossini si diplomò brillantemente presso il Conservatorio “Giuseppe Verdi” di Milano. Svolse intensa attività didattica come titolare della cattedra di pianoforte per sette anni presso il Conservatorio di Potenza e poi per trentun anni presso il Conservatorio di S. Pietro a Majella di Napoli. Il maestro Rossini è stato considerato dalla critica musicale come uno degli interpreti più interessanti e convincenti del repertorio di Franz Schubert, da lui molto amato e promosso sia nello studio che nell’attività concertistica.

L'impronta nella Cultura cittadina e non solo

“La città di Castellanza - questo il commento dell’Assessore alla Cultura, Davide Tarlazzi - è riconoscente a questo suo illustre figlio e lo saluta con espressioni di sincera gratitudine. La sua lunga attività didattica e concertistica ha certamente contribuito alla vita culturale del nostro Paese e ha anche onorato la sua città. Non possiamo poi dimenticare che il maestro Rossini, per molti anni e fino al 2003, è stato direttore artistico di oltre 30 stagioni musicali cittadine, curando circa 150 concerti che hanno visto alternarsi grandi interpreti sia nazionali che internazionali. Quindi il suo contributo alla qualificazione dell’offerta culturale di cui hanno potuto godere molti concittadini è stato grande. Inoltre, il maestro Rossini con finezza e discrezione è sempre stato vicino a quelle realtà locali come la Banda e le corali, non solo interessandosi alle loro attività, ma anche fornendo consigli e spronando a un sempre maggiore perfezionamento”.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter