Valle Olona

Castellanza, l’Amministrazione vara il Piano di diritto allo studio

Il sindaco: “E' il risultato del dialogo aperto e dello spirito di collaborazione tra la Scuola e l’Amministrazione alle quali sta a cuore un obiettivo comune: favorire formazione e istruzione dei nostri ragazzi".à”.

Castellanza, l’Amministrazione vara il Piano di diritto allo studio
Valle Olona, 07 Novembre 2020 ore 17:20

L’Amministrazione Comunale di Castellanza ha definito il Piano per il Diritto allo Studio con l’obiettivo di dare un valido supporto alla scuola in questo momento che sta mettendo tutti a dura prova.

Castellanza, ecco cosa prevede il piano

Nel Piano per il Diritto allo Studio si confermano alcuni elementi già presenti gli anni scorsi e che hanno sempre ottenuto il giudizio positivo degli utenti.
Si tratta delle Borse di Studio per gli alunni meritevoli che conseguiranno la licenza con una votazione di 9 o 10; al di là del valore economico si vuole mostrare apprezzamento per il loro impegno ed Incoraggiamento a continuare il percorso scolastico con serietà e determinazione.
Per le classi 2° e 3° della scuola secondaria è stata prevista anche l’Educazione all’Affettività che, nel delicato momento dell’adolescenza, costituisce un valido contributo alla conoscenza di sé e delle problematiche dell’età evolutiva con l’obiettivo di vivere con consapevolezza e serenità questa fase così particolare.

Si progeue con progetto per l’orientamento

Non viene meno il Progetto per l’Orientamento che, benchè con modalità inevitabilmente differenti, sarà realizzato in quanto unanimemente considerato un valido aiuto ai ragazzi nel momento della scelta della scuola superiore, scelta che, se consapevole e motivata, è il primo passo verso il successo scolastico.
Se le condizioni sanitarie lo permetteranno, in occasione della Giornata della Memoria sarà effettuata la Visita al Binario 21; l’esperienza degli scorsi anni è stata positiva perché i ragazzi si sono sentiti coinvolti ed hanno vissuto un momento toccante e di grande valenza educativa.

Costituiscono invece una novità alcuni progetti quali una visita a Verona (che sarà effettuata solo se le condizioni sanitarie lo permetteranno) per le classi terze della scuola secondaria per celebrare in modo coinvolgente i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri; essere nella città in cui Dante è stato ospitato, ritrovare gli edifici medioevali e respirare la particolare atmosfera, farà sentire il Poeta più vicino ed ancora attuale.

Altro progetto nuovo proposto dalla Scuola e pienamente condiviso dall’Amministrazione è l’attivazione di laboratori pomeridiani rivolti alle classi quinte e alla scuola secondaria: lo scopo è far sentire ai ragazzi che la scuola è l’ambiente in cui si possono esprimere, confrontare e trovare iniziative stimolanti; questi saranno momenti educativi i complementari all’attività curricolare ed un importante intervento per contrastare la dispersione scolastica.

Particolare motivo di soddisfazione è il funzionamento dei tre plessi dell’Istituto Comprensivo con orario completo, nel rispetto delle rigide regole di carattere sanitario; questo è stato reso possibile dalla organizzazione funzionale predisposta dal Dirigente, Prof. Giuseppe Rizzo, e dall’intervento tempestivo dell’Amministrazione che ha apportato agli edifici tutte le modifiche resesi necessarie per motivi sanitari e che si è attivata, facendosi carico anche di un notevole impegno economico, per riorganizzare e rendere quindi possibile la fruizione di alcuni servizi fondamentali, tra cui la mensa.

Il sindaco Cerini

“Il Piano per il Diritto allo Studio è il risultato del dialogo aperto e dello spirito di collaborazione tra la Scuola e l’Amministrazione alle quali sta a cuore un obiettivo comune – spiega il Sindaco della Città di Castellanza, Mirella Cerini -: favorire un percorso di formazione ed istruzione che porti i nostri ragazzi a diventare adulti seri, responsabili, capaci di dare un apporto costruttivo alla società”.

“I progetti contenuti nel Piano Diritto allo Studio sono l’espressione della collaborazione stretta tra Comune e Istituto Comprensivo. Si tratta di interventi consolidati negli anni, apprezzati dal corpo docenti e dalla Dirigenza. Ogni anno – dichiara la Consigliera Delegata all’Istruzione Rosangela Olgiati – si aggiungono novità nel rispetto di ricorrenze (per quest’anno le celebrazioni dedicate a Dante) o nel desiderio di valorizzare iniziative di rilevanza educativa quali i laboratori pomeridiani finalizzati al contenimento della dispersione scolastica”.

 

Torna alla homepage

Food delivery
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia